Incendi in Calabria, Mazzei e Bussone (Uncem): "Sindaci e Comuni decisivi per fronteggiare l'emergenza"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Incendi in Calabria, Mazzei e Bussone (Uncem): "Sindaci e Comuni decisivi per fronteggiare l'emergenza"

"Ora la Regione batta un colpo, lavoriamo insieme su gestione forestale e nuovo volontariato antincendi boschivi"

  11 agosto 2021 16:18


"La Calabria è stretta nella morsa degli incendi boschivi. Dolosi e colposi. Ma sappiamo che a fronte di molte risorse spese negli ultimi anni, non possiamo continuare a fare gli stessi errori del passato. Gli incendi boschivi di questi giorni e di queste ore ci dicono almeno tre cose. Che muoversi sempre politicamente sulla base di emozioni, conduce all'errore. Che abbiamo bisogno di fare prevenzione, dalla Sila al Pollino e in tutta la Calabria con una seria pianificazione e gestione forestale. L'abbandono e la non gestione aumentano il rischio di incendi. Siccome lo sappiamo, dobbiamo agire. E bene. Terzo messaggio che arriva da quei roghi è che i Comuni, in prima fila con Sindaci e Amministrazioni, hanno necessità di ripensare il volontariato organizzato che opera sui territori. Non basta qualche persona e qualche mezzo trovato per caso. Pensiamo alla strategia pluridecennale piemontese, con i Gruppi comunali Antincendio Boschivi, pezzo portante del Sistema di Protezione Civile. Sono Volontari addestrati e attenti conoscitori dei territori e delle tecniche di estinzione degli incendi. Sono scientificamente e operativamente all'avanguardia. Quel modello va esportato. In Sicilia, Calabria, Sardegna. Svegliamoci. Ecco perché una seria Regione che si prepara alle elezioni, su questi temi deve lavorare. Deve costruire lavorando insieme con Uncem che è pronta con basi scientifiche e modelli di azione a prova di futuro".

Lo affermano Vincenzo Mazzei, Presidente Uncem Calabria, e Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.

"In un recente viaggio in Calabria - prosegue Bussone - ho rilevato la coesione dei Sindaci, dall'area montana di Cosenza, sino a Catanzaro, a Vibo Valentia, a tutte le zone montane. Sono determinati e sanno benissimo che il bosco frammentato, non gestito, non certificato è un problema. Che va incontro a incendi gravissimi, a devastazione. Gli antidoti li abbiamo. Anche quelli che metterebbero in scacco piromani o persone che lasciano roghi accesi e incustoditi. Dolo o colpa, lasciamo agli inquirenti stabilirlo. Quello che ci interessa è la prevenzione. Che si fa a fuoco spento. Ottimizzando le risorse economiche già disponibili, ad esempio del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria, e trovandone altre sul Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, come affermato dal Ministro Patuanelli che nei prossimi giorni sarà in Sicilia e Calabria".

"Non dobbiamo però cadere nell'errore di agire sulla base delle emozioni di queste ore - ribadisce Vincenzo Mazzei, alla guida di Uncem Calabria - perché altrimenti falliremmo di nuovo. Dobbiamo essere scientificamente pronti e preparati. Dobbiamo ad esempio farci aiutare alla Società italiana di Scienze Forestali, la Sisef, dalle migliori università dove si formano Dottori Forestali. Penso a Davide Ascoli, Marco Marchetti, Davide Pettenella, Renzo Motta, Giorgio Vacchiano, Paolo Mori, Marco Bonavia, Antonio Brunori... Ci devono aiutare a fuoco spento nell'essere lungimiranti. Non abbiamo tempo da perdere. La Regione usi bene le risorse economiche e umane a disposizione. Chi si candida e chi avrà ruoli istituzionali di Governo, in Giunta o in Consiglio, ascolti le nostre proposte. E lavori con i Comuni, con tutti i Sindaci che oggi ringrazio insieme alle tante persone, Volontari, Vigili del Fuoco, Forze dell'Ordine che con le Amministrazioni stanno operando sui fronti degli incendi. Senza Comuni, gli incendi sarebbero ben peggiori. Senza Amministrazioni, il disastro sarebbe tragico come in altre parti d'Europa. Si sconfigge il fuoco lavorando prima, sulla prevenzione e potenziando l'azione tra Comuni insieme. Uncem è pronta a lavorare con Regione e Comuni uniti".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner