Incendio e sparatoria a sud della città, Pisano (FDI): "Dalla retorica della sicurezza si passi ai fatti concreti"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Incendio e sparatoria a sud della città, Pisano (FDI): "Dalla retorica della sicurezza si passi ai fatti concreti"
Pierpaolo Pisano
  23 ottobre 2022 17:38

"I fatti che si sono verificati nella zona sud della nostra città, ancora una volta, sconvolgono le coscienze della cittadinanza provocando in essa dei sentimenti contrastanti di tristezza, per quanto accaduto ad un’intera famiglia vittima di una vicenda drammatica, di paura e rabbia in merito alla sparatoria che ha riconsegnato alle cronache la grave situazione di un degrado socialmente funzionale a coloro i quali sul degrado costruiscono le loro attività criminali". E? quanto si legge in una nota di Pierpaolo Pisano (FdI).

"È difficile da parte di tutti gli addetti ai lavori, dal punto di vista politico ed istituzionale, - prosegue - non essere tacciati di voler mettere in campo un “protocollo” retorico che inevitabilmente rischi di scadere in una comunicazione banale se non addirittura percepita dalla cittadinanza come pioggia che provi bagnare l’impermeabile dell’indifferenza. Per queste ragioni riteniamo che le parole non servano più se non seguite da fatti concreti ed azioni tese a ripristinare quelle condizioni di normalità che nei quartieri a sud del capoluogo di regione è una perfetta sconosciuta da troppo tempo".

Banner

"In quei quartieri, troppo spesso etichettati come, ghetto e bronx, - evidenzia - vivono tanti cittadini per bene che non hanno rinunciato e non rinunciano a pretendere che quelle condizioni di normalità vengano ripristinate.  Quelle famiglie e quei cittadini hanno diritto e fanno bene a pretendere di non dover essere schiavi della paura di potersi trovare nel posto sbagliato al momento sbagliato. Normalità che inevitabilmente passa dal fattore sicurezza. La sicurezza, il presidio del territorio, la capacità delle istituzioni di far percepire la loro presenza costituiscono una precondizione essenziale allo scopo di bonificare dalla criminalità quei luoghi della città. Avendo piena fiducia nell’attività degli inquirenti e del lavoro quotidiano delle forze dell’ordine è giusto attendere le determinazioni del comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico convocato dal prefetto di Catanzaro per la giornata di domani".

Banner

"Tuttavia, occorre da parte di tutti gli attori coinvolti un cambio di paradigma finalizzato ad evitare che ancora una volta vincano la disillusione e la rassegnazione. Fatti concreti, politiche di prossimità, impiego di risorse per consentire alle forze dell’ordine di poter presidiare quei luoghi che hanno visto mortificare il loro spirito anche per via di scelte politiche sbagliate. Nessuno deve essere lasciato solo in un processo rispetto al quale occorre unità di intenti. Occorre intervenire senza perdere tempo, - conclude Pisano - con autorevolezza e senza commettere l’atavico, quanto inutile, errore di giocare al rimpallo delle responsabilità. La sicurezza non è di destra o di sinistra. La sicurezza è un fatto concreto che impatta concretamente sui territori a beneficio di chi li vive. È in ballo la credibilità della politica, delle istituzioni, della città".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner