Incendio Pineta di Siano, Pisano: “Il sindaco non si ferma e ci mette la faccia, facile pontificare da sotto l’ombrellone”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Incendio Pineta di Siano, Pisano: “Il sindaco non si ferma e ci mette la faccia, facile pontificare da sotto l’ombrellone”
Il consigliere comunale Giuseppe Pisano
  13 agosto 2021 15:48

“E’ difficile parlare e scrivere dopo i giorni drammatici segnati dagli incendi che hanno devastato la pineta di Siano. Abbiamo provato tutti un senso di impotenza davanti alle fiamme provocate da vigliacchi che meriterebbero pene esemplari. Si sta dibattendo tanto su quello che si sarebbe potuto fare, ma al di là di tutto resta il fatto che, ancora una volta, il sindaco ha dimostrato di esserci sempre, mettendosi a completa disposizione dei cittadini. C’è chi pontifica o assegna i voti da sotto l’ombrellone, e chi è operativo e ci mette la faccia, rispondendo al telefono per ogni singola richiesta di aiuto arrivata in queste giornate". Così in una dichiarazione del capogruppo di Catanzaro con Abramo, Giuseppe Pisano.

"Per l’ennesima volta, nel momento del bisogno, il sindaco Abramo non si è tirato indietro: ha subito aperto un canale mail per ricevere le richieste di risarcimento danni subiti dai privati, - prosegue - si è attivato per ripristinare subito i servizi essenziali nell’area colpita di Siano, ha chiesto e ottenuto dal presidente Spirlì una riunione urgente con tutti i sindaci per avviare con Regione e Governo la ricognizione degli aiuti sui territori. Alla faccia di chi dice che il sindaco è scomparso o ha altri pensieri, la verità è che siamo stati lasciati soli a combattere, a mani nude, come del resto accaduto anche in mezzo alla pandemia. Allargando la riflessione ad altri argomenti, il medesimo impegno ha riguardato anche il pressing su Arpacal per controllare la qualità del mare a Giovino, ottenendo risposta in due giorni e rassicurando i cittadini".

Banner

"Ed ancora, il sindaco ha seguito direttamente la procedura per la concessione degli specchi d’acqua per i pontili al porto, per accelerare al massimo i tempi. In un momento in cui tutti giocano allo scaricabarile, il nostro sindaco rimane in campo a testa alta, a dispetto degli sciacalli che fanno politica in campagna elettorale su argomenti dove bisognerebbe solo compattarsi e superare le diatribe. E’ in momenti come questi che si misura l’attivismo e la disponibilità di un sindaco - conclude - nei confronti della propria comunità. Il resto sono chiacchiere di Ferragosto”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner