Incontro tra Confcommercio Calabria Centrale e il Questore di Catanzaro: collaborazione e legalità al centro del dialogo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Incontro tra Confcommercio Calabria Centrale e il Questore di Catanzaro: collaborazione e legalità al centro del dialogo

  28 giugno 2024 17:13

Oggi, 28 giugno, presso la sede della questura di Catanzaro, si è tenuto un importante incontro tra una delegazione di Confcommercio Calabria Centrale e il Questore Paolo Sirna. La delegazione, composta dal Presidente Pietro Falbo, dal Direttore Giovanni Ferrarelli, dal Presidente del SILB (Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e di Spettacolo) Rodolfo Rotundo e dalla Presidente della FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) Mirea Rotundo, ha discusso con il Questore diversi temi cruciali per il settore del commercio e dell'intrattenimento.

Il Questore Sirna ha espresso una chiara disponibilità a collaborare con le associazioni di categoria, sottolineando l'importanza di un dialogo aperto e costruttivo per garantire che gli operatori del settore siano adeguatamente preparati di fronte ai controlli. In questo contesto, è stata ribadita la necessità di contrastare l’abusivismo con un numero sufficiente di forze in campo, per tutelare gli operatori che rispettano le normative.

Banner

Durante l'incontro, il Questore ha voluto chiarire che l’attività della Questura non mira a scontrarsi con le esigenze degli operatori economici, ma a favore della legalità. Il rispetto delle norme è fondamentale non solo per evitare sanzioni, ma anche per garantire la sicurezza delle attività commerciali e dei clienti. Tra le problematiche discusse, un punto centrale è stato il fenomeno dei distributori automatici di bevande, comprese quelle alcoliche, che rischiano di aggirare le normative sulla vendita di alcolici ai minorenni, soprattutto quando nei locali da ballo la somministrazione di alcolici è vietata.

Banner

Le problematiche legate alla movida sono state un altro tema di rilievo. Gli operatori del settore devono spesso confrontarsi con situazioni di abusivismo, in cui alcuni non rispettano le normative, creando una concorrenza sleale e mettendo a rischio la sicurezza pubblica. In particolare, è stato discusso l'abusivismo nei locali di pubblico spettacolo e l'occupazione di suolo pubblico senza autorizzazione, con servizi non conformi alle norme di sicurezza.

Banner

Il Questore Sirna ha assicurato la massima disponibilità della questura per contrastare le irregolarità e supportare gli operatori che operano nel rispetto delle regole. Questo impegno comune tra istituzioni e associazioni di categoria è fondamentale per creare un ambiente economico sano e sicuro, in cui la legalità e la sicurezza sono pilastri portanti.

L'incontro odierno ha rappresentato un passo importante verso una maggiore collaborazione tra la questura di Catanzaro e Confcommercio Calabria Centrale. Il dialogo aperto e la condivisione degli obiettivi comuni sono strumenti essenziali per affrontare le sfide del settore e garantire un ambiente di lavoro regolare e sicuro per tutti gli operatori.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner