Infermieri covid, Catania (Socialisti): "Stabilizzare il lavoro di chi ha dato la vita"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Infermieri covid, Catania (Socialisti): "Stabilizzare il lavoro di chi ha dato la vita"
Osvaldo Catania
  16 settembre 2022 11:35

"Lancio un grido di allarme al Presidente Occhiuto, all’Assessore regionale, al presidente del consiglio regionale Filippo Mancuso, ai vertici Asp, in favore degli 81 infermieri co.co.co in servizio negli Hab Vaccinali tra Catanzaro e Lamezia Terme. In emergenza covid hanno lavorato con contratti co.co.co che non sono più ammessi per legge, visto che non tutelati da malattia covid, infortuni sul lavoro, ma la passione per questo lavoro e l’amore della propria terra li hanno spinti ad accettare".

Lo scrive in una nota il socialista Osvaldo Catania.

Banner

"81 persone, madri e padri di famiglia, hanno  lavorato senza sosta. Si sono contratti  il covid sul posto di lavoro, senza nessuna tutela né retribuzione, ed il personale restante doveva coprire i turni con ore  estremi, nonostante il  contratto non prevedesse turnazione e/o orari imposti. Al freddo e gelo d'inverno, al caldo estenuante d'estate, senza nessuna tutela e protezione. Come si può pensare alla non stabilizzazione di questi infermieri che hanno dato la loro vita , mettendosi in corsia a mani nude addirittura prestandosi per garantire la vaccinazione presso l'hub di Davoli sino a tarda sera".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner