Intervista a Domenico Giampà (Pd): "Nuovo corso per superare vecchie liturgie. A Catanzaro lista forte e autorevole"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Intervista a Domenico Giampà (Pd): "Nuovo corso per superare vecchie liturgie. A Catanzaro lista forte e autorevole"

  19 marzo 2022 16:59

di ENZO COSENTINO

Il Pd di Catanzaro verso un nuovo corso. Parola del Segretario provinciale neo eletto, Domenico Giampà. Il problema più urgente che il Pd locale deve affrontare è quello della prossima competizione elettorale per il Comune. Nei programmi il tentativo di poter tornare a guidare Palazzo de Nobili. Risolta la delicata ed anche intrigata (quindi intrigante)vicenda della candidatura che è approdata sul nome del prof. Nicola Fiorita, ora c’è quello della lista con il simbolo e quelle di appoggio. Al segretario provinciale Giampà abbiamo posto delle domande. Vi proponiamo l’intervista.

Banner

Quanto è difficile ricucire gli strappi, alcuni sono lacerazioni, che si sono verificati in questi ultimi tempi nel Pd di Catanzaro?

Banner

“Se si usa il linguaggio della chiarezza e se si rispettano le regole, le ricomposizioni sono più semplici. Da un minuto dopo la conclusione dei congressi stiamo facendo un gran lavoro per fare in modo che il nuovo corso del PD, superi le vecchie liturgie. Certo ci vorrà un po' di tempo, ma serve fiducia”.

Banner

Il Partito sta incontrando qualche difficoltà per varare una propria lista, con nomi spendibili sotto il profilo di competenze e di rigenerazione rispetto al passato?

Nessuna difficoltà, anche per la generosità e la messa a disposizione dei dirigenti ad ogni livello, che hanno dato la disponibilità alla candidatura. La scommessa è quella di fare una lista forte e autorevole. Un PD forte e rappresentativo serve alla coalizione e soprattutto alla città”.

Visto il risultato finale della partita per la candidatura a Sindaco si potrebbe affermare che in effetti è una scelta "fatta in casa" se si pensa che il nome prescelto – il professor Nicola Fiorita, leader di “Cambiavento”-  era stato già fatto da una assemblea circa tre mesi fa e che fu anche contestata all’epoca ?

“Nicola Fiorita ha condotto un’importante battaglia alle scorse elezioni, suscitando un importante entusiasmo anche nei quartieri più periferici della città. Il perimetro della coalizione in cui oltre al PD e al M5S e pezzi importanti di civismo è una scelta chiara del Partito Nazionale, in tutti i capoluoghi di Regione in cui si andrà al voto alla prossima tornata elettorale. È indubbio che siano stati fatti degli errori (sicuramente in buona fede) nella fase precongressuale, nel processo di individuazione del candidato a Sindaco,  ma ciò non può costituire un alibi per disimpegnarsi o proseguire strade alternative”.

A quando l’Assemblea cittadina del Partito per eleggere gli organismi statutari?

Entro la fine della prossima settimana.

 

Qual è il clima nell’ambito della coalizione di centrosinistra?

“Ieri il PD, rappresentato dal segretario Cittadino Fabio Celia e da Salvatore Passafaro  già coordinatore dei circoli, ha preso parte al tavolo della coalizione formato da M5s, Psi, Volt, Europa Verde, DeMa, Primavera della Calabria, Cambiavento, Catanzaro Bene Comune, Catanzaro Vivace e Catanzaro Generosa. Un momento importante di ripartenza e ricco di entusiasmo, che sono certo cresceranno nei prossimi mesi”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner