Intervista a Liano Parentela, cantautore calabrese: "Vorrei essere più apprezzato nella mia terra"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Intervista a Liano Parentela, cantautore calabrese: "Vorrei essere più apprezzato nella mia terra"
Liano Parentela
  29 novembre 2023 19:02

di CARLO MIGNOLLI

Liano Parentela nasce a Catanzaro nel marzo del 1969. Cantautore conosciuto sia in Calabria, ma, come affermato da lui, soprattutto in altre regioni italiane. Vanta una carriera musicale quasi quarantennale. Nel lontano 1984 partecipa alle selezioni regionali del concorso canoro “Vota la voce”, format del famoso talent "Bravo Bravissimo" condotto dal grande Mike Bongiorno, dove vince nella categoria solisti. Autore di molti singoli, Parentela è stato tra i finalisti, nel settembre 2022, della 35ª edizione di Sanremo Rock nella categoria “Trend”. In quell’occasione si esibisce con “Quando Pensi”, brano che racconta la voglia di riscatto di un uomo che alla soglia dei 50 anni, riflette sul suo percorso, si guarda indietro e realizzando sul proprio futuro e sul proprio passato, chiede alla vita una seconda possibilità.

Banner

Banner

«Sanremo Rock mi ha portato tanta fortuna perché sono riuscito ad entrare nella classifica “Indie Music” europea e successivamente anche in America Latina sono stato in classifica per ben due settimane» afferma Parentela. E aggiunge: «Io vengo dalla musica d’autore e cantautorato, ma mi sono affacciato anche al blues e alla ballata rock. Mi è sempre piaciuto riproporre cover di Eric Clapton, Bob Dylan e Pink Floyd. Attualmente, insieme alla mia band, i “Controtempo”, stiamo lavorando su un progetto che tratta, oltre i miei inediti, anche questo mondo del rock e del blues».

Banner

Il cantautore conclude dicendo che: «Sono più conosciuto fuori dalla mia regione e mi piacerebbe che il territorio, ma soprattutto la mia Catanzaro, apprezzasse di più quello che faccio. Purtroppo penso che la nostra terra non sia ancora predisposta ad accettare una musica del genere»

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner