Intervista a Rosamaria Petitto, rieletta alla guida dei commercialisti di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Intervista a Rosamaria Petitto, rieletta alla guida dei commercialisti di Catanzaro
Rosa Maria Petitto

La presidente dell'Ordine si dice "al servizio delle imprese e dell'economia del territorio"

  01 marzo 2022 07:56

di ENZO COSENTINO

Rosamaria Petitto, recentemente rieletta alla presidenza dell’Ordine dei Commercialista ed esperti contabili di Catanzaro, ha un programma di attività da sviluppare, con il supporto importante degli organismi statutari, finalizzato a consolidare il rapporto non solo con gli iscritti all’Ordine ma con la composita classe economico-imprenditoriale del Capoluogo. Fra i punti di maggior peso quelli che riguardano deontologia, trasparenza e sostegno professionale anche nel campo della fiscalità e lotta all’abusivismo. L’abbiamo intervistata.

Banner

Presidente Petitto, inizia ufficialmente una nuova consiliatura per l'Ordine dei commercialisti catanzaresi. Il momento è sicuramente difficile per le imprese piccole e medie locali. Quale impegno dell'Ordine?.

Banner

“Ringrazio innanzitutto tutti gli iscritti che mi hanno confermato la fiducia per svolgere il secondo mandato alla guida dell'Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Catanzaro. Il Consiglio ed io ci faremo promotori delle istanze degli iscritti e avremo quale principale obiettivo il rilancio della nostra professione in un territorio fortemente penalizzato dal punto di vista economico. Potremo assistere le piccole e medie imprese nella ricerca di incentivi e finanziamenti a fondo perduto, nonchè per facilitare l'avvio di start up innovative".

Banner

I commercialisti in che misura possono essere gli "angeli custodi" per gli operatori economici?

“Ritengo che i commercialisti siano professionisti qualificati, dinamici e versatili che si possono mettere al servizio delle imprese e dell'economia del territorio". 

 Qual è effettivamente il peso della fiscalità nell'economia locale?

“A tal proposito posso senz'altro confermare un elevato peso della fiscalità a livello locale. Le aliquote fiscali sono rimaste pressoché invariate, continuando a mantenersi in media più elevate rispetto al resto del Paese, così come la pressione tributaria. Ovviamente tali dati risentono fortemente degli effetti della pandemia che hanno notevolmente influenzato le attività produttive in particolar modo le piccole e medie imprese".

Presidente Petitto è difficile e delicato il vostro lavoro professionale anche per convincere eventuali clienti che vorrebbero consigli di scappatoie evasive.

“Il ruolo del commercialista è senz'altro quello di assistere le imprese clienti e di fornire loro un valido contributo professionale di competenze ed esperienza al fine di migliorare le performance delle imprese realizzando un possibile sviluppo del territorio. L'attività del commercialista non può prescindere dal rigoroso rispetto della normativa vigente che è in continua evoluzione".

 C'è nel capoluogo la presenza di "abusivi" nell'esercizio della professione?

“Il nostro Ordine combatte fortemente l'abusivismo nell'esercizio della professione in quanto ritiene che l'essere iscritti all'albo sia garanzia e tutela della fede pubblica. Il Consiglio dell'Ordine porterà avanti l'esercizio dell’attività di vigilanza al fine del legale esercizio dell’attività professionale con riferimento ad eventuali condotte che possano integrare gli estremi del reato di esercizio abusivo di una professione".

L'Ordine in che misura è il garante che la categoria svolga il delicato e complesso lavoro nell'osservanza delle regole deontologiche?

“Il nostro Ordine svolge attività di vigilanza nei confronti degli iscritti al fine di verificare il mantenimento dei requisiti di iscrizione, il rapporto tra colleghi e le Istituzioni. In ipotesi di violazione di tali obblighi, l'Ordine si avvale del Consiglio di Disciplina che in questi ultimi anni ha svolto un egregio e complesso lavoro a tutela delle norme di deontologia professionale“.

La formazione che importanza ha nel vostro lavoro?

“La formazione è fondamentale nella nostra attività professionale in quanto consente di assicurare ai clienti un professionista competente, qualificato e sempre aggiornato; il nostro Ordine ha dedicato un grande spazio agli eventi formativi in tutte le aree della nostra professione consentendo agli iscritti di maturare le necessarie competenze e specializzazioni".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner