Intese, Fondazione Astrea sigla il protocollo con l'Associazione italiana Familiari e Vittime della Strada

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Intese, Fondazione Astrea sigla il protocollo con l'Associazione italiana Familiari e Vittime della Strada
Fondazione Astrea e Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada

Appuntamento domani, martedì 30 gennaio, alle ore 12, presso la sede di Fondazione Astrea a Catania (Via Spadaccini, 16).

  29 gennaio 2024 16:37

E’ alle porte una nuova Intesa per Fondazione Astrea, ente leader nella preparazione alle carriere nelle Forze armate e di Polizia e nelle Professioni legali.

E’ prevista di fatti per domani, martedì 30 gennaio, alle ore 12,  presso la Sala Convegni “Rosario Livatino” della prestigiosa sede di Catania in via Spadaccini, la sigla del Protocollo d’Intesa tra la Fondazione Astrea e l'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS Aps Onlus).

Banner

Sarà presente il fondatore e presidente di Fondazione Astrea, Prof. Avv. Manlio Caruso, il consigliere nazionale Aifvs Aps Onlus, Biagio Lisa, l’Avv. Sergio Consoli, del Foro di Catania, legale dell’Associazione, la dott.ssa Luisa Trovato, Delegata Aifvs Aps Onlus Catania.

Banner

L’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, presieduta sin dal 2001 dalla prof.ssa Giuseppa Cassaniti Mastrojeni, promuove, tra le tante attività, la cultura della legalità, la tutela dei diritti umani e le iniziative di aiuto reciproco, l’educazione, l’istruzione e la formazione professionale, le attività culturali di interesse sociale con finalità educativa la ricerca scientifica di particolare interesse sociale, in relazione alla sicurezza stradale e dei trasporti e al risarcimento del danno alla persona, psicologico, giuridico e medico-legale.

“Il protocollo di intesa – afferma il presidente di Astrea Manlio Caruso, a poche ore dalla sigla -  si inserisce nella continua azione della Fondazione, a livello nazionale, volta da sempre a sostenere la cultura della giustizia e della legalità.

I numeri delle vittime della strada sono davvero impressionanti, soprattutto negli ultimi due anni, perciò la Fondazione vuole contribuire concretamente nel diffondere la cultura dell’educazione stradale, soprattutto tra i giovani, affinchè l’adolescente di oggi diventi un adulo più consapevole domani”.

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner