Intimidazione al Centro Calabrese di solidarietà, Donato: “Garantire sicurezza”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Intimidazione al Centro Calabrese di solidarietà, Donato: “Garantire sicurezza”
Professore Valerio Donato
  14 aprile 2022 15:12

"L'ennesima intimidazione nei confronti del Centro Calabrese di solidarietà, perpetrata con un colpo di pistola esploso contro il Centro sociale Aranceto, colpisce al cuore tutta la comunità catanzarese e pone seri interrogativi sugli obiettivi di quanti non esitano a utilizzare metodi criminali contro una struttura impegnata da anni nel contrasto delle povertà educative". Si legge in una nota del candidato a sindaco di Catanzaro professore Valerio Donato.

"L'impegno delle istituzioni deve essere unanime e corale - prosegue - al fine di garantire agli operatori del centro, diretto da Isolina Mantelli, di lavorare in sicurezza e di ripristinare la legalità in una zona della città ad alta densità criminale che necessità di essere presidiata anche mediante dispositivi di sicurezza ma dove, tuttavia, non è presente neanche un sistema di videosorveglianza.

"Sono fiducioso nel lavoro degli inquirenti, perché venga al più presto individuato l'autore di un gesto gravissimo che mina alle fondamenta i valori della nostra comunità e il sacrificio quotidiano che gli operatori del Centro Calabrese di solidarietà mettono in campo per togliere dalla strada le nuove generazioni, - conclude -  introducendo nella zona sud del capoluogo percorsi di istruzione e inclusione sociale. Uomini e donne che non devono essere lasciati soli in una battaglia di legalità e giustizia sociale che riguarda tutti".

Banner

LEGGI ANCHE QUI:Colpo di pistola contro il Centro sociale Aranceto a Catanzaro, Mantelli: "La nostra presenza da fastidio, serve subito la videosorveglianza"

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner