Intimidazione al Comune di Siderno: lasciato un proiettile sul davanzale. Il sindaco: "Chi delinque non avrà spazio"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Intimidazione al Comune di Siderno: lasciato un proiettile sul davanzale. Il sindaco: "Chi delinque non avrà spazio"

  11 novembre 2021 16:38

Intimidazione ai danni del Comune di Siiderno, che ha da poco un nuovo sindaco, Maria Teresa Fragomeni, del centrosinistra, eletta nelle consultazioni amministrative del 3 e 4 ottobre scorsi svoltesi dopo che l'ente é rimasto sciolto per condizionamenti da parte della criminalità organizzata. Ignoti hanno lasciato un proiettile inesploso sul davanzale di una finestra del Municipio, nel settore dell'edificio occupato dall'ufficio elettorale.

A rendere noto l'episodio è stato, con una dichiarazione, lo stesso sindaco Fragomeni. Il proiettile é stato consegnato dal dipendente comunale che l'ha trovato ai carabinieri, che hanno avviato un'indagine. Nei giorni scorsi, sempre persone non identificate avevano incendiato due automobili di proprietà del consigliere comunale Domenico Catalano, eletto con la lista civica "La nostra missione" che sosteneva il candidato a sindaco del centrodestra Domenico Barranca, e del figlio.

Banner

"Se qualcuno pensa, con questi atti - ha affermato il sindaco Fragomeni - di manifestare il proprio dominio sul territorio si sbaglia di grosso. Ho già sentito il prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, che ringrazio per la solerzia e l'attenzione manifestate nei nostri riguardi. Nelle prossime ore promuoverò ogni iniziativa utile e unitaria con le altre Istituzioni per riaffermare due concetti semplici: i Comuni e la cosa pubblica sono dei cittadini, cui va garantita una vita civile, sicura e libera. La Locride e Siderno non sono di proprietà privata, ma parte di uno Stato libero e democratico. Chi delinque non avrà spazio, si rassegni".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner