"Io, tu, noi": l'Azione Cattolica di Davoli Marina incontra i ragazzi e i giovani della Parrocchia di San Sostene

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Io, tu, noi": l'Azione Cattolica di Davoli Marina incontra i ragazzi e i giovani della Parrocchia di San Sostene

  10 ottobre 2021 21:26

Una due giorni di “contagio” tra l’Azione Cattolica di Davoli Marina e le classi di catechismo della Parrocchia di San Sostene Marina. Il virus della collaborazione, del voler riprendere, del voler far rinascere il gusto dello stare insieme, ha fatto diventare tutti positivi nella prima settima di ottobre. Nel corso della prima giornata i giovanissimi (dai 14 ai 17 anni) di San Sostene hanno riscoperto il gusto di sentirsi un gruppo, una piccola comunità in cammino.

Banner

I giochi, le attività, il confronto reciproco e la preghiera sono stati pensati con l’obiettivo di far riflettere sul fatto che, sebbene sia complicato camminare insieme, è altrettanto esaltante non lasciare nessuno indietro, perché tutti siamo preziosi. Nel giorno successivo i ragazzi della scuola primaria e della secondaria di primo grado hanno riflettuto sull’amicizia e sulla diversità come ricchezza. Prendendo spunto dalla visione di un film della Pixar e utilizzando giochi, balli e colori, i ragazzi non solo si sono divertiti, ma si sono ritrovati a riflettere sulla bellezza di essere unici e l’importanza di essere accoglienti gli uni con gli altri.

Banner

Banner

Le due giornate sono state volute dal parroco, don Vincenzo Schiavello, che ha voluto far collaborare insieme il settore giovani e gli animatori dell’Acr di Davoli Marina con i propri catechisti. Il risultato ottenuto è stato quello di aver reso “missionaria” l’Ac di Davoli e nel contempo far fare esperienza nella maniera più diretta ed immediata della realtà dell’Azione Cattolica ai suoi giovani parrocchiani. La riuscita delle due giornate sarà sicuramente il preludio di una rinnovata collaborazione. E’ da sottolineare che il tutto è nato dall’interazione tra giovani responsabili, gli animatori Acr di Davoli e i catechisti di San Sostene.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner