Isola Capo Rizzuto, lotta al gioco illecito: sequestrati 34 congegni elettronici

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Isola Capo Rizzuto, lotta al gioco illecito: sequestrati 34 congegni elettronici

  26 febbraio 2022 12:10

Nell’ambito dei servizi di controllo amministrativo finalizzati all’individuazione di attività illecite, effettuati nel corso della settimana da personale della locale Divisione PASI - Squadra Amministrativa, unitamente a personale dell’Agenzia Dogane e Monopoli nonché personale tecnico della ditta Sogei spa, sono stati svolti   5 accessi ad attività di somministrazione di alimenti e bevande nonché ad internet point ubicati sul territorio ricadente nel comune di Isola Capo Rizzuto.

Nel corso della vasta attività di controllo è stata rilevata la presenza di  19 totem (considerati totalmente illegali) e  15 computer messi a disposizione del pubblico all’interno dei predetti esercizi pubblici di somministrazione tutti sottoposti a sequestro amministrativo a seguito di verifica tecnica.

Banner

In alcuni casi i predetti dispositivi,  posti all'interno di sale dedicate, sono risultati provvisti di un sistema di accensione e spegnimento azionabile tramite un interruttore posto dietro ai banconi di lavoro.

Banner

Al termine degli stessi controlli, inoltre, sono stati controllati 22 avventori ed alcuni dipendenti e sequestrate alcune ricevute di giocate di scommesse su eventi calcistici ed alcune banconote (per un totale di 919 euro) rinvenute all’interno dei predetti totem.

Banner

Nel corso di un controllo si è appurata altresì la mancata esposizione del materiale informativo predisposto dalle Aziende Sanitarie Locali diretto ad evidenziare i rischi correlati al gioco, per cui il titolare verrà sanzionato per un importo pari ad Euro 50.000,00.

Infine, poiché i titolari delle predette attività hanno messo a disposizione della clientela apparecchi destinati a forme di gioco, anche di natura promozionale, non rispondenti alla normativa vigente, sono stati sanzionati per un importo complessivo di 340 mila Euro.

Ulteriori accertamenti verranno effettuati al fine di risalire alla provenienza illecita dei predetti congegni elettronici mentre i controlli amministrativi proseguiranno e verranno intensificati, su indicazione del Questore di Crotone, nei confronti di ulteriori attività commerciali specie nei territori ove tali attività illecite risultano particolarmente diffuse.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner