Italia Viva Catanzaro al fianco degli imprenditori locali. La sen. Vono a confronto con le categorie

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Italia Viva Catanzaro al fianco degli imprenditori locali. La sen. Vono a confronto con le categorie
Silvia Vono, senatrice di Italia Viva
  30 marzo 2021 10:28

Italia Viva Catanzaro al fianco degli imprenditori locali. Un incontro per dimostrare concretamente la vicinanza nei confronti delle tantissime aziende che vivono ormai da più di un anno un periodo difficile a causa della pandemia. Con queste premesse, il coordinatore provinciale di Catanzaro Francesco Viapiana con la partecipazione della senatrice di Italia Viva Silvia Vono ha incontrato da remoto i rappresentanti delle principali sigle di categoria -  Pietro Falbo presidente di Confcommercio Catanzaro-Crotone e Vibo Valentia, Francesco Chirillo e Vittorio Colacione Presidente e vicepresidente Confesercenti  e Raffaele Mostaccioli di Confartigianato - per ascoltare le esigenze degli stessi imprenditori e discutere di potenziali proposte.

Diversi i punti discussi dalla rimodulazione del sistema centrale rischi alla migliore destinazione delle risorse a fondo perduto, ad un maggiore sostegno ai settori colpiti e possibili modalità di riaperture, al cash back da rivedere.

Banner

La sen. Vono si è detta pronta "per una proposta di legge da presentare subito - quella riguardante il Crif - per dare un sostegno immediato a queste aziende che stanno soffrendo". Coadiuvata da Viapiana, la Vono ha voluto puntualizzare che "nelle prossime misure serviranno maggiori aiuti per imprese, autonomi e partite Iva. Qui bisogna anticipare i contenuti dei provvedimenti da portare avanti per tutelare chi non ha ricevuto ancora sostegni adeguati".

Banner

Anche sulle riaperture c'è stata convergenza, ma servirà un ragionamento serio e condiviso sulle regole e i controlli.

Banner

In conclusione la sen. Vono ha precisato che “bisogna incentivare la campagna vaccinale in Calabria perché è l'unico modo che può portarci al superamento di questa pandemia e della conseguente crisi economica. Ma dobbiamo essere tutti concentrati sull’ obiettivo che nella nostra regione, anche per la popolazione residente, potrebbe essere raggiunto entro l’estate per consentirci di pensare tranquillamente ai prossimi mesi di attività”

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner