“La didattica per ri-dare un sorriso”: al Petrucci-Ferraris-Maresca riparte il progetto di protesi sociale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images “La didattica per ri-dare un sorriso”: al Petrucci-Ferraris-Maresca riparte il progetto di protesi sociale
La presentazione del progetto
  10 dicembre 2021 12:21

di MASSIMO PINNA

Dopo vari rinvii per l'emergenza sanitaria, tra i banchi dell’IIS Petrucci-Ferraris-Maresca riparte “LA DIDATTICA PER Ri-DARE UN SORRISO”.

Banner

Il dirigente scolastico Elisabetta Zaccone ha firmato il protocollo d’intesa - con gli odontoiatri Fortunato Carnovale, Alex Pirelli, Giuseppe Stranieri e Marco Zaccone - per un progetto che accorda la formazione professionale con l’utilità sociale, coinvolgendo le associazioni ANTLO e ARCI, diversi Comuni e alcune istituzioni maltesi. Gli alunni delle quarte e quinte classi dell’indirizzo “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie-Odontotecnico” dell’istituto Maresca avranno, infatti, la possibilità di affacciarsi al mondo del lavoro realizzando apparecchi di protesi dentaria per i pazienti meno abbienti nei laboratori odontotecnici della scuola.

Banner

"Lavorare sapendo che quelle protesi verranno utilizzate realmente da persone – hanno commentato alcuni alunni – ci carica di grandi responsabilità e ci impone il massimo del rigore. Non si tratta più di un’esercitazione, ma di pura realtà lavorativa che ci aiuterà a maturare l’esperienza necessaria per il nostro percorso formativo. Se questo da una parte ci spaventa, dall’altra ci fa sentire più forti e pronti per il futuro che immaginiamo sin dal primo anno in questa scuola".

Banner

Il progetto – organizzato dai professori Giuseppe Rosanò, Antonio Muscolo, Giovanni Ziparo e Alessandro Aloise nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro (PCTO) – è stato fin dall’inizio supportato dalla dirigente Zaccone, che nel corso dell’incontro ha manifestato la soddisfazione per un’iniziativa che è «un’occasione non solo per mettere in pratica le conoscenze apprese dai ragazzi negli anni di studio, ma anche per coltivare l’inclinazione a fare del bene che è in ognuno di noi.

"Oggigiorno – ha aggiunto la dirigente – urge trasmettere ai nostri giovani il messaggio che per quanto possa essere importante la piena realizzazione professionale di sé, nulla è più gratificante di un gesto compiuto in maniera disinteressata per alleggerire le preoccupazioni del prossimo. Ringrazio gli odontoiatri volontari che metteranno a disposizione di studenti e pazienti la loro professionalità, i docenti del Laboratorio odontotecnico dell’Istituto Maresca che come sempre accompagneranno gli allievi con entusiasmo e competenza, le associazioni e i Comuni che contribuiranno alla piena riuscita del progetto didattico di “protesi sociale”, con la speranza che possa donare un sorriso al maggior numero di persone bisognose"».

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner