La protesta dei navigator che rischiano di trovarsi senza impiego con il nuovo anno: 170 sono in Calabria 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La protesta dei navigator che rischiano di trovarsi senza impiego con il nuovo anno: 170 sono in Calabria 

  13 dicembre 2021 12:32

di CARMEN MIRARCHI

Oggi anche a Catanzaro, nella piazzetta di fronte il Teatro Politeama, si è svolta la manifestazione dei navigator, sono 170 in Calabria i vincitori di concorso che dopo tre anni rischiano di trovarsi senza posto di lavoro. Un presidio a Roma ed in tutte le città capoluogo voluti da Uiltemp e Nidil Cgil.

Banner

Banner

Il 18 novembre c'è stato il sit-in al Ministero del Lavoro e l'incontro con il capo di gabinetto, ma senza esiti risolutivi. Intanto il Ministro Brunetta ed il Ministro del lavoro Orlando avevano dato la disponibilità a risolvere la situazione ma non ci sono notizie in merito. Mancano pochi giorni alla data del 31 dicembre,  giorno in cui scadranno i contratti per tutti i 2500 navigator italiani, 170 dei quali circa sono in Calabria. 

Banner

I sindacati ci spiegano in occasione della manifestazione che "l'attività svolta dai navigator è iniziata settembre/ottobre 2019, sarebbero stati necessari una banca dati ed un'applicazione ma non sono state mai fornite. Inoltre il Sistema di collegamento è regionale e non esiste dialogo tra i centri per l'impiego nazionali. Nonostante questo i navigator hanno iniziato a profilare i percettori del reddito ma  iniziata la pandemia tutto sarebbe diventato più difficile".

"Quando hanno iniziato a contattare le aziende hanno trovato circa 350 mila aziende disponibili ad impiegare i percettori del reddito dunque il lavoro lo stavano facendo" ci spiega Luca Muzzapappa, segretario regionale Uil Temp Calabria.

"Il Governo parla di 11 mila assunzioni senza considerare le 2500 persone già vincitrici di concorso. Parliamo di proroghe ma alcune regioni hanno bandito concorsi e per i navigator non c'è posto. Sottolineo che hanno vinto un concorso e che hanno un minimo di voto di laurea di 107.Hanno seguito tutti un corso di formazione ed hanno raggiunto buoni risultati. Il contratto di collaborazione scade a breve e da settimane cerchiamo un'intercettazione con il Governo. Sono stati selezionati su 70 mila persone, mandarle a casa sarebbe uno spreco. Orlando s Brunetta avevano promesso di trattare il tema ma non ci sono stato esiti. Chiediamo di non sacrificarli per una mera posizione ideologica" ha concluso il segretario regionale Uil Temp.

Ivan Ferraro, segretario regionale Nidl Cgil Calabria ha sottolineato: "Diversi gli incontri con il  Governo, ultimo con il Ministro d Lavoro.  Chiediamo la proroga dei contratti anche perché il reddito di cittadinanza verrà prolungato e non si comprende perché non prolungare i contratti dei navigator, figure che sono state selezionate per le scelte lavorative dei percettori del reddito".

Sostanzialmente coloro che avrebbero dovuto trovare un impiego ai disoccupati andrebbero a breve a diventarne parte integrante.
Presenti alcuni navigator che chiedono di essere assunti regolarmente perché grazie alla loro attività sarebbero arrivati al 25% i dati di coloro che rivolgendosi ai centri per l'impiego trovano lavoro, rispetto all'1% precedentemente registrato.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner