La riflessione, Sabatino Nicola Ventura: "Al voto gli amministratori comunali non di centrodestra"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La riflessione, Sabatino Nicola Ventura: "Al voto gli amministratori comunali non di centrodestra"
Sabatino Nicola Ventura
  01 settembre 2022 12:20

di SABATINO NICOLA VENTURA

"Su quanto è successo e continua ad accadere a Catanzaro sullo scacchiere politico amministrativo, assumendo quale periodo di valutazione i mesi che vanno, circa un anno, dall’elezioni regionali alle amministrative e sino ad oggi, svolgerò con il necessario approfondimento una mia riflessione, ma dopo le elezioni politiche del 25 settembre. Con questa di oggi formulerò delle domande precise, sulla scelta di voto, agli amministratori comunali non di centrodestra.

Banner

Come tutti sappiamo il risultato del voto alle prossime elezioni politiche del 25 settembre è molto importante per il presente ed il prossimo futuro dell’Italia. Se dovesse vincere la destra di Meloni e Salvini ci sarà una grave regressione del Paese rispetto ad ogni qualità di civiltà: sociale, politica e culturale. Il Mezzogiorno soprattutto sarebbe gravemente penalizzato e la Calabria ancora di più. Le forze politiche schierate contro il centrodestra meritano, pertanto, di essere chiaramente e fortemente sostenute. Catanzaro capoluogo di Regione ha eletto a sindaco il candidato della coalizione “Nuovo Centrosinistra”, persona che ho votato con convinzione. Il Sindaco del Capoluogo ha, fra le tante questioni, in questa campagna elettorale l’onore e l’onere di chiedere ai catanzaresi e ai calabresi di votare contro la coalizione di centrodestra e i suoi candidati. Lo stesso dovrebbe fare la Sua Giunta.

Banner

I Consiglieri Comunali, mi rivolgo a quelli non di centrodestra, hanno il dovere politico di invitare a votare contro la destra, e dichiarare il loro sostegno elettorale. Essere Amministratori Comunali a Catanzaro è una condizione un po’ diversa da altri comuni calabresi. Infatti richiede una qualità politica d’indirizzo più generale, capace di andare oltre le problematiche prettamente cittadine della normale rutinaria attività. L’Amministrazione Comunale di Catanzaro dovrà avere l’ambizione di recuperare il ruolo che spetta alla città e parlare all’intera Calabria. Le ultime vicende politiche regionali, mi riferisco al governo di destra di Occhiuto, dimostrano l’arroganza presuntuosa e dannosa per la Calabria del centrodestra. Catanzaro ha il compito di svolgere attività positive ed in contrasto con le pericolose politiche avviate dalla destra alla Regione.

Banner

Fiorita, sindaco con chiara collocazione non di centrodestra, ha il dovere politico di motivare e sostenere la campagna elettorale contro la destra. Lo stesso vale per i Consiglieri Comunali non di destra. Mi rivolgo pertanto anche ai consiglieri non di destra eletti nelle liste a sostegno del Prof. Valerio Donato per chiedere di esplicitare la loro scelta elettorale per il 25 settembre. Lo stesso Valerio Donato, uomo dichiarato di sinistra da sempre, ha il dovere politico di invitare i cittadini catanzaresi a votare contro il centrodestra. Quanto sto scrivendo è questione di particolare importanza: Catanzaro non è una città estranea alle dinamiche politiche nazionali e calabresi. A Catanzaro non si potrà giocare una partita in un altro campionato, che in ogni caso neanche esiste. Questa dell’elezioni del Parlamento potranno essere per Catanzaro un’occasione dirimente e di costruzione di un percorso politico amministrativo che la qualifichi città di centrosinistra".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner