La storia di Angelo, da Vignola a Gizzeria per conquistare la medaglia mondiale di Kite

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La storia di Angelo, da Vignola a Gizzeria per conquistare la medaglia mondiale di Kite

  17 luglio 2021 14:33

di TERESA ALOI

Cerca il vento, la velocità, l’amore per le onde, le estati senza fine. In una parola sola, cerca la libertà.

Banner

Angelo Soli, ha 16 anni e una passione: il kite. Arriva a Gizzeria  da Modena, per le regate di Formula Kite U19 e A’S Youth Foil Individual World Championship. A due anni, ancor prima di camminare è imbracato e sorride. Occhi neri furbi e aperti alla vita. Alla libertà.

Banner

Banner

Una passione, la sua, coltivata sin da piccolo trasmessa dal suo papà. Comincia così la sua avventura praticando, come gioco, quell'aquilone.  Le costruzioni e le automobiline possono aspettare.

E' a 6 anni che si approccia al mare utilizzando trainer kite e tavoline da surf. Strano per chi arriva da Vignola, il paese delle ciliegie in provincia di Modena,  ma non certo il paese del mare. Eppure lui si sente e lo diventerà, uomo di mare. Durante l'inverno Angelo  ha l'opportunità di trascorrere alcuni mesi alle Barbados ed è proprio in quel luogo che muove i suoi primi passi da kiter.

Per lui, la sua famiglia sceglie un metodo educativo alternativo quale l'Home Schooling e questo gli  permette di poter viaggiare e fare esperienze alternative in diversi luoghi. accresce il suo bagaglio culturale e non. Si misura con altre realtà. E quella che era solo una passione diventa qualcosa di più.  

Per dare ad Angelo la possibilità di allenarsi la famiglia si trasferisce  per 2 anni a Talamone dove Lele e la sua crew del Wind Beach parking li accolgono  con entusiasmo e sostegno.

Ora Angelo è  a Gizzeria per una medaglia mondiale. Su quelle spiagge sempre più colorate di ali, Angelo insegue la sua libertà.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner