Lamezia Terme, il PD denuncia il degrado in Via dei Piceni: "Strada colabrodo, senza rete fognaria ed elettricità"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Lamezia Terme, il PD denuncia il degrado in Via dei Piceni: "Strada colabrodo, senza rete fognaria ed elettricità"
Via dei Piceni a Lamezia Terme
  02 marzo 2022 13:02

Il Partito democratico di Lamezia Terme, che nei giorni scorsi ha eletto segretario cittadino l'avvocato Gennarino Masi, raccoglie le istanze dei cittadini nell'ambito di un nuovo percorso politico improntato, appunto, all'ascolto affinchè il Pd torni a essere un partito vicino alla gente e alla sue problematiche. In questo contesto, il Pd ha raccolto numerose segnalazioni di disagio pervenute dagli abitanti di via dei Piceni, in particolare per la mancanza di rete fognaria, una inesistente illuminazione pubblica e una strada colabrodo (che alle prime piogge diventa un pericolosissimo pantano) che mettono a repentaglio la sicurezza degli abitanti. A ciò si aggiunge il pericolosissimo innesto sulla strada principale viale Salvatore Raffaele.

Il Pd quindi chiede all’Amministrazione Comunale di “intervenire immediatamente per evitare che a causa di tutto ciò succeda qualcosa di grave per l’incolumità dei cittadini. Chiediamo che venga al più presto messo in sicurezza il manto stradale, installata l’illuminazione pubblica, che vengano prese misure affinché su via Salvatore Raffaele, nei pressi dell’innesto su via dei Piceni, che venga costruita una rotonda o almeno temporaneamente vengano istallati dissuasori di velocità. Gli abitanti della periferia di Lamezia non devono essere considerati di serie B. Intraprenderemo ogni azione affinché la periferia della città abbia la dignità che merita”.

Banner

Il tutto in linea con la mozione congressuale del segretario cittadino, avvocato Gennarino Masi secondo il quale, in particolare, “il diritto alla connettività, alla buona sanità, ai trasporti pubblici modulati su una tariffazione sociale che preveda per anziani e ceti deboli anche la gratuità, al decoro urbano attraverso la fruizione del verde attrezzato, vanno intesi come espressione di diritti di cittadinanza che attenuino la distanza percepita dai cittadini nei confronti della politica regionale e nazionale e delle amministrazioni pubbliche locali”. E che “un territorio curato e rigenerato riacquista attrattività, dal punto di vista turistico, ma anche degli insediamenti imprenditoriali, ma necessita di infrastrutture viarie e ferroviarie adeguate, ed un forte e attivo protagonismo del sistema aeroportuale, che a partire dall’aeroporto internazionale di Lamezia Terme e dalla centralità infrastrutturale di cui è dotata la nostra città, rafforzi il ruolo di servizio per l’intera regione”, per cui “va implementata la presenza nelle aree interne, ma va resa altresì più incisiva l’azione ed il ruolo del partito nelle aree urbane, per affermare politiche e programmi che mirino al recupero dei valori della sinistra, avendo sempre presente che il compito precipuo del nostro Partito è quello di rappresentare le istanze della nostra gente che, spesso, risiede e vive nelle città, ma anche nelle periferie, dove disagio, emarginazione, carenze di servizi e trasporto pubblico generano isolamento sociale ed acuiscono le povertà”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner