Lamezia Terme. Regionali, Panedigrano: "Amalia Bruni la prima personalità lametina candidata alla Presidenza"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Lamezia Terme. Regionali, Panedigrano: "Amalia Bruni la prima personalità lametina candidata alla Presidenza"
Avvocato Nicolino Panedigrano

"Lamezia ha bisogno e necessita di una buona ed oculata amministrazione della Calabria, ma anche la Calabria ha a sua volta bisogno e necessità del traino che un serio e reale sviluppo dell’economia lametina può e deve dare allo sviluppo dell’intera regione", così l'avvocato Nicolino Panedigrano.

  19 luglio 2021 18:24

"Indipendentemente da meriti personali e professionali la candidatura della dr.ssa Bruni segna un punto rilevante per Lamezia ed il comprensorio. Si tratta della prima personalità lametina, per stabile radicamento, ad essere candidata a Presidente della Regione. -scrive così, in una nota diffusa alla stampa, Nicolino Panedigrano, anche a nome di tanti firmatari, tra cui: Tonino Ammendola, Rosa Andricciola, Antonio Butera, Francesco Carchedi, Anna Cardamone, Enzo Cittadino, Pino Crapella, Antonello Cristiano, Carlo Cristiano, Saverio Ferrari, Giuseppe Gigliotti, Maria Isabella, Carmela Manfredi, Enza Mirabelli, Nicolino Panedigrano, Saveria Sesto, Gennaro Talaia, Bruno Tropea

"Chi come noi agisce da anni nel sociale ed anima attività civiche, avendo come uno dei suoi fari la difesa e la valorizzazione delle tante potenzialità ed opportunità che la posizione baricentrica, l’infrastrutturazione, la vitalità economica di Lamezia possono e devono fornire all’intera area dell’istmo ed a tutta Calabria, non può non apprezzare che anche lei provenga da un civismo sociale, che in questi anni ha dato senso e lustro alla funzione regionale della nostra città nel campo della cura e dell’assistenza ai pazienti affetti da malattie neurodegenerative. -continua la nota- 

Banner

"La lunga ed articolata filiera dell’associazionismo attivo nel lametino ha, infatti, prodotto in questi anni battaglie e piattaforme programmatiche quali quelle, per limitarci alle più rilevanti, intorno alla difesa ed al rilancio della sanità pubblica e ospedaliera lametina continuamente a rischio di spoliazione e ridimensionamento; intorno alla solidarietà sociale per l’assistenza sanitaria e non solo degli ultimi della scala sociale; intorno alla tutela dell’ambiente, della salute e dell’economia agricola aggredite da proposte di costruzione di nuove discariche e riapertura delle vecchie, promosse dalle Giunte regionali di ogni colore e tuttora non definitivamente abbandonate; intorno alla difesa del mare e dei fiumi dall’inquinamento; intorno alla buona amministrazione e al rilancio della Fondazione Mediterranea Terina, il cui frutto più eclatante, ma non unico, è stata la realizzazione dell’Aula Bunker; intorno alla effervescenza della cultura, dell’arte, della musica, degli spettacoli e della stessa movida ora ridotti a terreno di conquista elettorale e di scontri; intorno alla destinazione delle risorse europee del Recovery Fund nel campo dell’Alta Velocità a sud di Salerno, con quella autorevole proposta formulata dalle università di Cosenza, di Reggio e di tutta la Sicilia di far partire la realizzazione dell’alta velocità dalla tratta Lamezia/Gioia Tauro che connette i due unici nodi internazionali di trasporto di cui la Calabria dispone, già giunta all'interessata attenzione del Ministro delle Infrastrutture, prof. Giovannini", prosegue l'avvocato Panedigrano.. 

Banner

"Le prime dichiarazioni pubbliche della dr.ssa Bruni puntano a valorizzare l’apporto del civismo al programma ed agli impegni della coalizione che la sostiene.

Banner

A lei (e insieme a lei a tutti gli altri candidati alla Presidenza della Regione), sulla scorta della nostra lunga esperienza civica, chiediamo con forza che questi temi e questi impegni trovino coerente spazio nelle linee programmatiche dei loro schieramenti, nonché nel dibattito politico delle prossime elezioni regionali, per come ci ha espressamente invitato a fare il Ministro Giovannini nel webinar in cui abbiamo discusso dell’Alta Velocità, delle altre infrastrutture e del futuro della Calabria".

"Ne siamo certi. -conclude la nota- Lamezia ha bisogno e necessita di una buona ed oculata amministrazione della Calabria, ma anche la Calabria ha a sua volta bisogno e necessità del traino che un serio e reale sviluppo dell’economia lametina può e deve dare allo sviluppo dell’intera regione".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner