“L’anno che verrà” in Calabria, Ventura: "Ci aspettiamo che Catanzaro venga tenuta in considerazione"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images “L’anno che verrà” in Calabria, Ventura: "Ci aspettiamo che Catanzaro venga tenuta in considerazione"
Giorgio Ventura
  06 luglio 2023 08:01

“A Filanda” Associazione Catanzarese sempre attenta ai bisogni e all’interesse del proprio territorio, non può
ignorare che la Regione Calabria e la Rai hanno deciso, di comune accordo, che nei prossimi due anni la
trasmissione televisiva di capodanno “L’anno che verrà” si terrà in Calabria".

Lo scrive il presidente Giorgio Ventura.

Banner

"Un evento importante e per questo sentiamo il dovere di esprimerle il nostro apprezzamento, ringraziandola, per l’attenzione che è riuscito a portare nei confronti della nostra Regione. Mamma Rai, grazie a lei signor Presidente, dopo tanti anni si è ricordata che esiste una Regione Italiana con tutti i requisiti per ospitare uno dei massimi eventi televisivi dell’anno. Senza voler apparire campanilistici, e consapevoli che qualsiasi luogo della Calabria venga scelto sarà sempre un fatto positivo per tutti noi calabresi, ci permettiamo, nel contempo, di ricordarle che Catanzaro è città Capoluogo di Regione e, purtroppo, complice una politica locale, troppo spesso distratta e assente, negli anni ha subito numerose spoliazioni di attività burocratiche che, per ragioni strumentali sono state dirottate altrove".

Banner

"Al di là della struttura politica della città che meriterebbe comunque attenzione, vorremmo sottolinearle che la
città di Catanzaro ha tutti i requisiti per ospitare magistralmente la trasmissione Rai, dal centro storico con piazza Prefettura, piazza Matteotti, piazza Duomo, la terrazza del San Giovanni e anche il parco della Biodiversità, dove oltre agli spazi aperti è disponibile pure un ampio teatro all’aperto. Inoltre va tenuto conto che essendo la città al centro della Regione può essere facilmente raggiunta dalle provincie limitrofe.
Ci aspettiamo che Occhiuto avendo già dato dimostrazione di oculatezza nell’affrontare gli atavici problemi della nostra Regione, sappia tenere nella giusta considerazione la città di Catanzaro, che meriterebbe, finalmente, quel poco di attenzione che possa ridare un po' di smalto al suo, ormai appannato, ruolo di capoluogo di Regione".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner