L’IIS “E. Majorana” di Girifalco è una scuola con "Energia": transizione energetica al centro di un workshop

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images L’IIS “E. Majorana” di Girifalco è una scuola con "Energia": transizione energetica al centro di un workshop

  13 giugno 2024 10:41

L’IIS “E. Majorana” di Girifalco, a inizio 2024, nell’ambito del progetto “Rigenerazione Scuola”, ha proposto  un workshop formativo in collaborazione con RWE Renewables Italia, una delle principali aziende attive nel settore delle energie rinnovabili a livello nazionale e internazionale. Tale workshop è stato incentrato sulla transizione energetica e sullo sviluppo dei sistemi di produzione di energie rinnovabili, ha visto come protagonisti attivi gli studenti del corso di Meccanica Meccatronica ed Energia e del Liceo Artistico, con lo scopo di  sensibilizzare e formare le nuove generazioni su argomenti cruciali per il futuro sostenibile del pianeta.

Gli studenti dell’indirizzo Meccanico,  guidati dai loro docenti di discipline tecniche e da esperti di RWE, hanno potuto  conoscere concretamente il funzionamento di un impianto eolico, comprendendo meglio i processi di produzione di energia pulita e le tecnologie innovative utilizzate in questo ambito.

Banner

L’intero percorso ha avuto inizio a gennaio,  con una giornata dedicata alla divulgazione scientifica e alla conoscenza delle energie rinnovabili, sulla progettazione d’impianti, scelta e ubicazione d’impianto,  le attività hanno poi previsto una serie di lezioni in classe nei mesi di marzo e aprile. Il programma, per l’indirizzo Meccanico, ha previsto un Percorso per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (PCTO) progettato per trasferire competenze tecniche e potenziare la formazione specialistica. Ingegneri e docenti dell’istituto hanno condotto lezioni in aula in completa sinergia, mostrando gli aspetti tecnici del funzionamento di un aerogeneratore, la progettazione e lo sviluppo di un parco eolico. Gli studenti sono stati coinvolti nell’elaborazione di un project work con soluzioni in ottica di “repowering”, applicando le conoscenze teoriche acquisite. Il project work ha permesso loro di ideare e proporre soluzioni innovative per migliorare l'efficienza e la produttività dei parchi eolici esistenti, sviluppando così competenze pratiche e orientative per il loro futuro professionale. L’attività si è conclusa, nel mese di Maggio,  con la visita al parco eolico di Serra Pelata, questa ha rappresentato solo l’ultima tappa di un articolato progetto di formazione dell’istituto durato 5 mesi, in questa giornata si è svolta anche la premiazione dei gruppi che hanno soddisfatto a pieno le richieste del project work assegnato.

Banner

 Per gli studenti del Liceo Artistico, invece, il tema centrale del percorso formativo è stato la circolarità dell’economia nell’ambito delle fonti rinnovabili, con un orientamento specifico per l’indirizzo architettura e design per l’ambiente. Gli studenti si sono focalizzati creativamente su come dare una nuova vita alle pale eoliche alla fine del loro ciclo di vita. Sono state così elaborate idee progettuali per l'arredo urbano, con l’obiettivo di trovare nuovi scopi per le pale eoliche dismesse. Tra le proposte più innovative emerse, anche la trasformazione delle pale in uno skate park. Questo progetto ha permesso agli studenti di esplorare soluzioni di design che combinano estetica e funzionalità, promuovendo l'uso sostenibile dei materiali e l'innovazione nel riuso delle risorse.

Banner

Il progetto ha coinvolto più di 70 studenti, insieme ai docenti e a decine di esperti e tecnici di cantiere RWE. La partnership dell’Istituto con RWE, ha permesso agli studenti coinvolti di acquisire reali competenze legate alla sostenibilità e alla lotta al cambiamento climatico ed ha aumentato nei discenti l'interesse verso lo studio e l’approfondimento delle materie tecnologiche e scientifiche.

L’intera attività è stata coordinata e programmata dalle Prof.sse Vittoria Scicchitano, Monica Vescio e Valeria Francesca Vescio, mirando a promuovere la cultura della sostenibilità, la lotta al cambiamento climatico e l'interesse nelle materie tecnologiche e scientifiche in modo da poter affrontare consapevolmente e con le giuste competenze le sfide future.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner