"L'isola che non c'è", iniziano gli interrogatori: in tre rimangono in silenzio davanti al gip

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "L'isola che non c'è", iniziano gli interrogatori: in tre rimangono in silenzio davanti al gip

  23 agosto 2022 09:20

A Catanzaro e a Trapani iniziano gli interrogatori di garanzia nell'ambito dell'indagine "L'isola che non c'è", il blitz della settimana scorso della Dda di Catanzaro in cui è saltato fuori una presunta organizzazione in cui i protagonisti avrebbero messo in piedi un sistema per innescare truffe.

Sono rimasti in silenzio Nicola Pistoia (difeso dall'avvocato Anselmo Mancuso), Damiano Bonvetre (difeso dall'avvocato Anselmo Mancuso) e Emanuele Frasca (difeso dall'avvocato Lorenzo Piterà).

Gli indagati sono accusati di associazione a delinquere, truffa, fabbricazione e possesso di documenti falsi validi per l’espatrio e riciclaggio attraverso la creazione di un fantomatico Stato Antartico di San Giorgio. L'indagine è coordinata dalla procura di Catanzaro, diretta dal procuratore Nicola Gratteri, ed eseguita dalla Digos di Catanzaro in collaborazione con la Direzione centrale polizia di prevenzione e le questure di Cosenza, Genova, Lucca, Perugia, Padova, Teramo e Trapani. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner