L'Us Catanzaro già in campo per il primo allenamento

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images L'Us Catanzaro già in campo per il primo allenamento

  14 luglio 2019 20:30

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Come da programma, la truppa giallorossa è partita questa mattina alla volta di Moccone, la località nei pressi di Camigliatello silano (nel comune di Spezzano Sila) dove l’Us Catanzaro 1929 svolgerà le attività di preparazione atletica precampionato. Clima di serenità. Arrivo in Sila, al fresco, e sistemazione presso l’Hotel la Fattoria situato a 1272 metri sul livello del mare e dotato anche di una palestra. Campo d’allenamento, a quanto pare, in buone condizioni. Tra vecchie conoscenze, nuovi acquisti, calciatori in prova e giocatori del settore giovanile aggregati alla prima squadra, sono in tutto 25 gli atleti a disposizione di mister Gaetano Auteri. Kanoute, con il permesso della società, si aggregherà il prossimo martedì.  Ecco i giocatori convocati. Bayeye Brian (C) Calì (A) Casoli (C) Celiento (D) Cristiano (A) D’Ursi (A) De Risio (C) Favalli (D) Figliomeni (D) Fischnaller (A) Giannone (A) Kanoute (A) Maita (C) Mangni (A) Moschella (P) Nicoletti (D) Novello (A) Pambianchi (D) Pellegrino (P) Riggio (D) Risolo (C) Rizzitano (P) Signorini (D) Statella (C) Urso (C). Staff tecnico al completo composto dall’allenatore Gaetano Auteri e dall’allenatore in seconda Lorenzo Cassia. L’allenatore dei portieri, Luca Aprile, il primo preparatore atletico Giuseppe Talotta coadiuvato dall’esperto Gino Mondilla, richiamato proprio quest’anno, e il team manager, Lino Gallo. Nel primo giorno di attività in Sila, i giallorossi si sono prima dedicati al lavoro fisico propiocettivo, ai lavori coordinativi di preatletica, corsa ability, lavoro muscolare a corpo libero e corsa sulla distanza. Domani mattina i ragazzi di Auteri si concentreranno sul lavoro di forza e su lavori tecnico-tattici di gruppo con palla e corsa. “C’è grande serenità e ho riscontrato nei ragazzi una grande predisposizione al lavoro”. Mister Gaetano Auteri, all’inizio del ritiro di Moccone, parla del gruppo che ha a sua disposizione, “in attesa che – come lui stesso commenta – arrivino altre pedine necessarie per rendere l’organico ancora più competitivo”. “Ho fiducia nell’operato della società – ha proseguito il mister – e come annunciato dal presidente Noto in conferenza stampa, sono certo che costruiremo una squadra ambiziosa”.

Banner

 

Banner

Mercato Il Ds Lo Giudice è al lavoro per chiudere le operazioni di mercato che servono per completare una rosa già competitiva e collaudata. Si attendono annunci importanti. Chiuse le operazioni di Andrea Risolo, centrocampista classe '96, svincolato dopo l'esperienza dello scorso anno a Bisceglie, contrattualizzato dalle aquile per due stagioni e Aimone Calì, attaccante classe '97, girato in prestito dall'Atalanta per due anni dopo l'esperienza nei prestigiosi vivai di Roma e Lazio e ben sessanta gol in due anni, in Eccellenza, con il Montespaccato. Aggregati al gruppo di Moccone anche il giovane portiere Moschella delle giovanili, con lui anche il collega Rizzitano, di rientro dal prestito al Locri e il classe 2000 francese in prova, Brian Bayeye. Dovrebbero essere imminenti le ufficializzazioni dell’esperto difensore centrale, Andrea Martinelli, classe ’88, di proprietà del Foggia, Lorenzo Di Livio, classe ’97, svincolato, e Riccardo Gatti, 22 anni, centrale difensivo in uscita dal Monopoli. Per la porta si guarda a Filippo Perucchini, classe ‘91, da gennaio all’Empoli. Per l’attacco ancora tutto aperto. Si va alla ricerca di un bomber di razza che possa garantire qualità e gol per un fronte offensivo che comunque ha già dato ottimi risultati. I nomi sul taccuino del Ds sono diversi ma l’ingaggio di una eventuale calciatore di spessore resta vincolato alla cessione di D’Ursi richiesto dal Napoli di De Laurentis per poi girarlo al Bari ma anche da altre società di categoria superiore. Intanto, Arrigoni s è accasato a Teramo e anche Marotta, attaccante del Catania di cui si era parlato insistentemente, è andato al Vicenza. Dovrebbero salutare Catanzaro i difensori Pambianchi e Signorini.

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner