Magisano, la denuncia di Carmine Elia: "Lostumbo è incompatibile"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Magisano, la denuncia di Carmine Elia: "Lostumbo è incompatibile"

  03 luglio 2022 15:44

"L’ombra dell’incompatibilità incombe su Antonio Lostumbo, appena eletto sindaco di Magisano. Nel corso del primo Consiglio Comunale è piombata infatti in sala una questione che di certo non darà stabilità all’azione di governo del riconfermato primo cittadino". Lo afferma il futuro capogruppo dell’opposizione e sconfitto alle recenti elezioni, Carmine Elia, che ha infatti sollevato questione di incompatibilità. “Sull’elezione di Lostumbo - ha affermato Elia - c’è l’ombra dell’incompatibilità. Il Testo unico degli enti locali prevede che non può ricoprire la carica di primo cittadino chi abbia una lite civile o amministrativa pendente con l’ente. Lostumbo ha una controversia civile pendente contro il comune di Magisano. Per questo nei prossimi giorni faremo ricorso ai sensi dell’articolo 70 del Tuel, con un foltissimo comitato di cittadini che sottoscriverà il ricorso. Sarà un giudice a stabilire se la guida del comune di Magisano è legittima o se si dovrà presto tornare alle urne. Riteniamo gravissimo che si sia richiesta fiducia alla cittadinanza consapevoli di questa situazione. Perché sarebbe paradossale pensare che Lostumbo non sapesse di avere una controversia pendente contro il comune che ha intenzione di amministrare nuovamente".

"Porteremo avanti le nostre ragioni, preoccupati dall’inizio di questa amministrazione. Ricordiamo infatti che il Consiglio Comunale è stato convocato oltre il termine perentorio di 10 giorni e dopo una nostra comunicazione al Prefetto. E non solo. Attendiamo la revoca di un decreto sindacale viziato sia in forma che in sostanza. E per finire la ciliegina sulla torta è l’assenza della Giunta. Abbiamo iniziato questa nuova avventura con un insediamento senza cariche e senza piena operatività del governo. Nonostante i buoni propositi sbandierati nel discorso di insediamento, non c’è nemmeno la possibilità di fare una delibera di giunta. In un comune di poco più di 1.000 abitanti una cosa del genere a quasi un mese dalle elezioni è impensabile. La nostra speranza - conclude Elia - è che questo ritorno di Lostumbo sia fulmineo e che presto si possa tornare alle urne e voltare pagina”.  

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner