Maida, la minoranza scalpita: “La maggioranza si è spaccata”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Maida, la minoranza scalpita: “La maggioranza si è spaccata”
La sede del Comune di Maida
  28 aprile 2024 11:25

Di seguito la nota stampa de gruppo di minoranza.

"Costruiamo il futuro" perde pezzi.

Banner

“ È venuto meno il rapporto di fiducia reciproca” tra i componenti della maggioranza.

Banner

Ciò è quanto affermato da due consiglieri comunali ed un assessore eletti nel gruppo di maggioranza, attraverso un documento diffuso a mezzo stampa.

Banner

Ufficiale, pertanto, la frattura politica all’interno di “Costruiamo il futuro” che verrà formalizzata ed evidenziata nel corso del prossimo Consiglio Comunale.

Dunque tre membri della squadra che ha espresso il sindaco attualmente in carica prendono le distanze e annunciano un percorso autonomo. La costituzione del nuovo gruppo consiliare Democrazia 2.0 è oramai una realtà concreta che lascia il gruppo “originario” con soli 5 consiglieri rimasti fedeli al Sindaco.

Sottolineando nel loro comunicato poi, di ritenere “elementi irrinunciabili l’analisi e la disamina di possibili opinioni divergenti”, il nuovo gruppo consiliare lascia intendere, senza dubbio, il poco clima democratico e il poco ascolto respirato all’interno di un’amministrazione che ha vinto le elezioni comunali per una manciata di voti. 

D’altra parte, è la stessa maggioranza che ha ristretto gli spazi di partecipazione democratica non solo ai consiglieri di minoranza, ma anche ai due terzi del nuovo gruppo consiliare attraverso un inqualificabile regolamento approvato in Consiglio Comunale. 

"Liberta è Partecipazione", in maniera compatta e decisa, proseguirà la sua attività di opposizione politica e di proposta costruttiva in maniera unitaria, senza pregiudizi e nel rispetto del mandato ricevuto, sia all’interno del Consiglio che nell’opinione pubblica, per portare avanti tematiche riguardanti la qualità della vita, lo sviluppo e gli interessi delle comunità di Maida, di Vena, di Balzano e del Carrà.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner