Maida, l'opposizione punge sulle divisioni della maggioranza

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Maida, l'opposizione punge sulle divisioni della maggioranza

  29 giugno 2024 13:52

Di seguito il comunicato stampa del gruppo consigliare Libertà è Partecipazione 

"Crisi profonda nell’amministrazione comunale di Maida. Apprendiamo, insieme ai cittadini, attraverso un comunicato pubblico del neo gruppo di maggioranza consiliare “Democrazia 2.0”, che in una recente giunta convocata dal sindaco Amantea, dove si decideva la giusta destinazione di fondi per la riqualificazione della villetta comunale con nuovi giochi per bimbi a Vena, l’assessore e vicesindaco non ha partecipato pur essendo presente nel palazzo comunale.

Banner

Il comunicato del gruppo consiliare, nato due mesi fa in aperta critica con il gruppo di origine “Costruiamo il futuro” ma che continua a rimanere nella maggioranza, informa infatti che “fondamentale è’ stato il voto favorevole dell’assessore Decio che con la sua presenza ha garantito il numero legale vista la non partecipazione del vice sindaco Graziano alla seduta sia pur presente nel palazzo comunale.” 

Banner

Un fatto politicamente grave se lo stesso gruppo consiliare ha voluto sottolineare questa dinamica e che rimarca ancora una volta la spaccatura e la resa dei conti tutta interna alla maggioranza, che ormai si trascina da mesi con le conseguenze sotto gli occhi di tutti i cittadini: un paese allo sbando, un’amministrazione e un sindaco sotto scacco che ormai naviga a vista e alla giornata e nella più totale impopolarità. 

Banner

Riteniamo che un sindaco che non riesce neanche ad assicurarsi in giunta la presenza del vicesindaco su un punto che riguarda la comunità della quale quest’ultimo è diretta espressione, è senza dubbio un sindaco che ormai ha perso il controllo della sua stessa maggioranza e dovrebbe trarne le dovute conseguenze politiche per far terminare quella che ai cittadini appare ormai come un’inutile agonia!"

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner