Maida, ripristinato il terzo giorno di apertura nell’ufficio postale di Vena: si riparte il 7 marzo  

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Maida, ripristinato il terzo giorno di apertura nell’ufficio postale di Vena: si riparte il 7 marzo 

 
Il sindaco di Maida, Salvatore Paone
  05 marzo 2022 14:10

Un obiettivo importante che arriva dopo una lunghissima interlocuzione: ripristinato il terzo giorno di apertura nell’ufficio postale di Vena. In una lettera  a firma del condirettore generale di Poste Italiane Giuseppe Lasco indirizzata al sindaco di Maida Salvatore Paone, viene sottolineato come “preso atto delle esigenze della clientela emerse dal continuo confronto istituzionale con la Sua amministrazione, le comunico con piacere che, a partire dal prossimo 7 marzo, sarà ripristinata l’operatività presso l’ufficio postale di Vena sito in via Sant’Andrea 5, con apertura al pubblico il martedì e giovedì dalle 8.20 alle 13.45 e il sabato dalle 8.20 alle 12.45”.

L’obiettivo è passato anche attraverso un ricorso al Tar del Comune di Maida, rappresentato dall’avv. Francesco Pitaro e la conseguente richiesta di accesso agli atti.

Banner

“Sono soddisfatto per il risultato raggiunto, per niente scontato, che ha poggiato la nostra insistenza sul numero importante di cittadini residenti nella frazione e sulla distanza dalla sede centrale di poste a Maida e quindi sulla necessità di tornare all’apertura del terzo giorno al più presto, ristabilendo lo stesso numero di aperture settimanali come prima del periodo pandemico – afferma il sindaco Salvatore Paone -. L’interlocuzione con Poste italiane, in particolare con il condirettore generale Giuseppe Lasco e con la responsabile relazioni istituzionali per il sud ha dato i suoi frutti: per questo mi sento di ringraziare entrambi per aver accolto la nostra richiesta. Un’ interlocuzione che andrà avanti per concretizzare nei prossimi mesi l’altra richiesta avanzata da tempo cioè l’apertura di uno sportello Atm nella stessa sede di Vena, che consentirebbe ai cittadini di poter usufruire di importanti servizi anche nei giorni e nelle ore di chiusura dello sportello”.

Banner

Intanto Poste italiane ha confermato la disponibilità al primo cittadino di attivare tutte le procedure utili per garantire la continuità del servizio postale di Vena nell’ipotesi che il contenzioso in corso tra privati sull’immobile interessato non si concludesse positivamente.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner