Maria Tropiano, l'artista del silenzio: i suoi dipinti arricchiscono la chiesa di Montauro con policromie da favola

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Maria Tropiano, l'artista del silenzio: i suoi dipinti arricchiscono la chiesa di Montauro con policromie da favola

  23 luglio 2022 23:15

di ENZO COSENTINO

Maria Tropiano, la pittrice del silenzio. Quel silenzio che l’avvolge quando, pennello e tavolozza in mano è dinanzi ad una tela bianca sul cavalletto. Come per incanto, si estranea dal “rumore nevrotico” del mondo che oramai circonda tutti. La sua fantasia viaggia e sulla tela bianca arriva la pioggia policroma e le figure prendono corpo.

Banner

Banner

Non è uno svago, un divertimento. I soggetti di Maria Tropiano, nel suo studio privato di Montauro, diventano immagini di rara finezza stilistica. Nessun tratto di pennello arriva a caso sulla tela bianca. E’ una artista che, pur nella creatività d’istinto, non lascia niente al caso. Biologa di professione, docente, ha sicuramente il dono di vedere, quando è nel silenzio, il bello della vita. I suoi quadri che raffigurano volti di Santi hanno il privilegio della esposizione permanente nella Chiesa Madre di Montauro. Lavori omaggiati, quadri di valore. Non solo Santi. Volti di donna, di donne in attesa di diventare madri. L’amore di Maria Tropiano per la pittura sembra sia nato con lei.

Banner

Dipinge sin da ragazza quando abitava con la famiglia a Catanzaro Lido. Poi il trasferimento a Montauro terra alla quale è stata sempre legata per la parentela diretta con la famiglia Zangari. Nel silenzio la sua crescita artistica. La sua pittura è anche poesia a colori senza parole. Sono i suoi soggetti che “parlano”. Conosco l’artista, la sua famiglia d’origine, quella di oggi. Una bella famiglia di cui Maria è orgogliosa. La tranquillità della famiglia aiuta un artista a sviluppare le proprie sensibilità. Sia i restauri di preziosi dipinti e di meravigliose statue di Santi, i ritratti di donne, di anziani che con gli sguardi sguardi  implorano l’aiuto degli altri, sono soggetti che Maria Tropiano esplicita con una policromia a volte sperimentale, leggera, riposante e sempre adeguata. La sue opere a chi le vede, piacciono. Una artista a tutto tondo. Una visita alla Chiesa Madre di Montauro oltre alla preghiera può  anche includere un attimo di sosta dinanzi ai quadri della Tropiano.

“Quando dipingo – mi ha confidato tempo fa- mi astraggo da tutto ciò che mi circonda. Mi sembra di vivere in una dimensione surreale. Penso che non sia io a gestire il pennello ma una forza divina. Penso di riuscire a cogliere il bello anche in tutto ciò che potrebbe apparire brutto. Come dire : chi dipinge vive due vite.”

 

 

 

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner