Mega concorso per 263 medici nell'emergenza urgenza della sanità calabrese, Anaao: "Occasione per specializzandi"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Mega concorso per 263 medici nell'emergenza urgenza della sanità calabrese, Anaao: "Occasione per specializzandi"
L'ingresso dell'Asp di Catanzaro e dell'ex Pugliese (dove c'è una parte rilevante di amministrativi della Dulbecco)

Il bando pubblicato dall'Asp Catanzaro per il reclutamento degli specialisti nell'emergenza urgenza sia intraospedaliera che extraospedaliera

  02 settembre 2023 19:08

"Anaao Assomed accoglie con soddisfazione la delibera dell'Asp Catanzaro n. 1008, con cui è stato indetto un mega bando di concorso per l'assunzione a tempo indeterminato di ben 263 medici nelle aziende sanitarie provinciali e in quelle ospedaliere calabresi. E' un'operazione, per numeri e per discipline interessate, di portata epocale; ottimamente varata dalla struttura complessa di 'Risorse umane' dell'Asp di Catanzaro, designata capofila e coordinatrice delle procedure assunzionali in varie discipline, ivi compresa l'emergenza urgenza sia intra che extraospedaliera (inizialmente non assegnata a Catanzaro), dopo aver esperito la mobilità infra ed extra regionale". Lo fa sapere il componente dell'esecutivo nazionale dell'Anaao Assomed Filippo Larussa.

Il dirigente del sindacato della dirigenza medica e sanitaria prosegue: "Siamo fiduciosi che alla selezione, indetta tenendo conto delle ultime norme in materia, aderiranno anche e soprattutto i colleghi specializzandi dal secondo al quinto anno di corso, che anche in assenza dell'inserimento nella rete formativa nelle sedi ospedaliere di destinazioni, potranno, con le modifiche fortemente volute dall'Anaao a livello nazionale, partecipare al concorso".

Banner

Larusa ha poi aggiunto: "E' un'occasione unica, forse irripetibile per i colleghi specializzandi, per accedere molto velocemente al mondo del lavoro garantendosi un posto di ruolo a tempo indeterminato alla fine di un percorso che, contrariamente a quanto asserito in maniera inopportuna e incauta anche da autorevoli esponenti accademici dell'UMG, non rappresenta alcuna deminutio per qualità e quantità rispetto ai migliori standard formativi europei. Anzi, è esattamente l'opposto. Questa opzione rappresenta la formula virtuosa del teaching hospital, un esempio di best practice nella formazione professionale delle realtà sanitarie occidentali più evolute". 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner