Mense scolastiche a Catanzaro. Zicchinella: "La App 'MangioAscuola' del Comune mette in subbuglio famiglie e studenti"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Mense scolastiche a Catanzaro. Zicchinella: "La App 'MangioAscuola' del Comune mette in subbuglio famiglie e studenti"

  25 settembre 2021 09:53

"Il Comune con le solite scelte assurde mette in subbuglio famiglie, studenti e  istituzioni scolastiche. Il Comune di Catanzaro sostenendo dei costi non certo risibili autoproduce un software per la gestione delle mense scolastiche denominato "MangioAscuola". 

Lo scrive sulla sua pagina facebook il sindaco di Sellia, Davide Zicchinella. 

Banner

"Il Comune aveva già a disposizione un software funzionalissimo e gratuito già testato lo scorso anno scolastico ( anche dal sottoscritto frequentando mio figlio Jacopo le scuole primarie nella città capoluogo). Questo nuovo software sta creando molti problemi alle famiglie sia per la registrazione e sia  per l'acquisizione (spid obbligatorio) ma soprattutto per la gestione giornaliera della mensa dei nostri figli. Questo nuovo software  funziona solo per dispositivi android, ma non per gli iPhone. Non  è possibile accedere con altro browser connesso ad internet come facevamo lo scorso anno".

Banner

"Lo scorso anno - prosegue -  abbiamo acquisito la app facilmente e potevamo configurare il sistema come sempre presente o sempre assente,  segnalando una eventuale assenza anche giorni e settimane prima. Potevamo conoscere il menù del giorno e vedere il pasto servito. Quest'anno  noi famiglie dovremo tassativamente prenotare il pasto ogni mattina dalle 7:30 alle 9:30 e i flussi arriveranno alla ditta appaltatrice con due ore minimo di ritardo.  A causa di tutti questi probemi la mensa è già slittata di una settimana e speriamo non si vada oltre. Il costo giornaliero aumenterà da 3.20 euro a quasi 4. Chissà quanto avrà speso il comune di Catanzaro per realizzare questa App "problematica". Perché poi se ne aveva una gratuita e molto più efficiente. Ritardi, difficoltà, disagi  per le famiglie che hanno figli a scuola.  Un altro bel boccone amaro, l'ennesimo, da ingoiare per i cittadini Catanzaresi".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner