MGFF - Ancora l’amicizia protagonista al Festival con il film di Simone Spada “Domani è un altro giorno”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images MGFF - Ancora l’amicizia protagonista al Festival con il film di Simone Spada “Domani è un altro giorno”
simone spada
  02 agosto 2019 17:13

di FRANCESCO IULIANO 

Torna in concorso Valerio Mastrandrea.Questa volta no come regista ma come attore protagonista. Al suo fianco l’amico di sempre Marco Giallini per la regia di Simone Spada. “Domani è un altro giorno”. Questo il titolo del film in programmazione questa sera (inizio ore 21,30), nella settima giornata del Magna Graecia Film Festival.Nel cast anche Anna Ferretti, Andrea Arcangeli, Jessica Cressy, Barbara Ronchi, Marta Bulgherini e Massimo De Santis.
Il film è stato presentato questa mattina nel corso della consueta conferenza stampa, moderata da Antonio Capellupo. L’ospite, il regista Simone Spada.
La trama - Tommaso e Giuliano sono due amici per la pelle. Uno vive in Canada, l’altro a Roma. Uno è taciturno, l’altro esuberante. Uno ha paura dell’aereo, l’altro è capace di improvvisare un’andata e ritorno in giornata per Barcellona.Quando Giuliano, malato gravemente, prende una decisione irreversibile. Tommaso supererà la paura di volare e andrà a trovarlo a Roma per passare insieme quattro giorni di amicizia e condivisione. I due
non sono solo: con loro c’è l’inseparabile cane Pato.
«Mastrandrea e Giallini sono due attori straordinari. In questo film sono stati davvero grandi. Questo lavorolo hanno amato e si vede in ogni scena. Dirigerli non è stato facile nè difficile, solo una meravigliosa occasione di regia, un privilegio che rende il nostro lavoro straordinario e che fa passare in secondo piano ogni fatica».
Il film è un remake di Truman di Cesc Gay che racconta in maniera essenziale e semplice un tema universale com’è quello dell’amicizia.
«Quando Maurizio Tedesco e Giampaolo Letta hanno deciso di affidarmi la regia  di questa avventura e ho visto Truman ho capito che era il progetto giusto per me, Un tema che rappresenta il tipo di cinema che amo, che mi piace vedere e che vorrei fare. Nonostante il mio film segua molto fedelmente l’originale spagnolo so di averci messo molto della mia sensibilità e del mio punto di vista sulle cose e le persone, se vogliamo anche la mia ironia che poi è la stessa di Marco e Valerio»

Nel film anche una citazione di Oscar Wilde – “Se un amico non mi invita al suo compleanno non importa, ma se non condivide con me un grande dolore allora mi offendo”. Una citazione che Simone Spada ha scelto come frase simbolo del film. 

«Il giorno che dovevamo girare la scena del camerino del teatro con Renato Scarpa, da me fortemente voluto per il ruolo del direttore del teatro questa frase non c’era in sceneggiatura. Mentre provavo con Renato, lui, con la grazia e l’umiltà che lo rende un grandissimo attore mi ha detto che aveva letto questa frase di Oscar Wilde e ho subito deciso di fargliela dire in scena. Mi sembrava non solo una bella citazione ma anche nel suo contenuto un essenziale descrizione del senso profondo dell’amicizia e del dolore».


 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner