Miglierina. Anche Vitambiente prende parte al Consiglio comunale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Miglierina. Anche Vitambiente prende parte al Consiglio comunale
Pietro Marino, presidente di Vitambiente, con l'assessore Sergio De Caprio

Durante la riunione si è discusso di "Lotta alla povertà energetica" e si è formulata la proposta di una comunità energetica da fonti rinnovabili.

  16 giugno 2021 18:19

Lo scorso 11 giugno il Presidente di Vitambiente Pietro Marino ha partecipato al Consiglio Comunale di Miglierina presieduto dal sindaco, Pietro Hiram Guzzi. Sono intervenuti l’Assessore Regionale all’Ambiente Sergio De Caprio che ha ricevuto dal presidente Marino l’adesione all’associazione Vitambiente; il presidente nazionale e regionale di Uncem, Marco Bussone e Vincenzo Mazzei, e dell’associazione “Acero”, Roberta Talarico.

Durante la riunione si è discusso di "Lotta alla povertà energetica" e si è formulata la proposta di una comunità energetica da fonti rinnovabili.

Banner

Il presidente Marino è stato pienamente d’accordo con la proposta dell’Assessore De Caprio che ha suggerito la costituzione di una comunità energetica rinnovabile regionale. Per realizzare questo importante progetto è stato predisposto un testo normativo capace di contribuire alla lotta contro la povertà energetica e sociale e, soprattutto, uno strumento per dare valore ai cittadini, il vero fulcro della politica regionale di Vitambiente. La legge regionale 25 del 2020 "rappresenta il percorso che abbiamo voluto legare agli strumenti volontari di progettazione negoziata, come i contratti di fiume, di costa e di lago", ha detto De Caprio.

Banner

Il Presidente Marino plaude anche a quanto comunicato dall’assessore De Caprio: è in corso un’interlocuzione con il Governo nazionale. In particolare con il Ministro della transizione ecologica. La regione Calabria ha chiesto 260 milioni di euro da destinare ai piccoli Comuni per la realizzazione di progetti nel campo del fotovoltaico e delle energie rinnovabili. Altri 280milioni invece da investire per le smart grid e la digitalizzazione delle reti pubbliche.

Banner

"Sicuramente queste risorse consentiranno alla Calabria di diminuire i costi di gestione dei territori e gli impatti devastanti sui consumi equivalenti di petrolio per l’utilizzo delle energie prodotte con i sistemi tradizionali. -ha detto Marino- Guardare al futuro positivamente e con un’ottica Green è la chiave dello sviluppo sostenibile". 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner