Milonrunners stellare nella notte Normanna di Mileto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Milonrunners stellare nella notte Normanna di Mileto

  10 agosto 2021 08:46

In una domenica 8 agosto a metà tra il ricordo ancora fresco delle emozioni delle imprese olimpiche compiute dall’altra parte del mondo, e i desideri da esprimere allo scorgere di una scia luminosa nella notte delle stelle cadenti, si è corsa a Mileto (VV) la 10^ edizione della ormai classica “La Normanna”, rinomata gara sui 10 km tenutasi in orario notturno proprio per celebrare lo speciale anniversario. La manifestazione, di rilevanza nazionale, è stata come sempre organizzata impeccabilmente dalla società Miletomarathon, e sebbene non abbia visto una partecipazione al livello delle edizioni precedenti, anche a causa delle particolari condizioni extrasportive con cui si deve fare i conti, ha soddisfatto tutti i partecipanti e il pubblico che tradizionalmente accorre interessato a seguire l’evento.

Il percorso veloce, lineare, ricavato tra i due viali principali della cittadina vibonese, tra il duomo e piazza Pio XII, deve essere ripetuto per 10 volte, così da fornire un immediato feedback agli atleti che in questo modo si possono mantenere concentrati sui tempi che stanno tenendo nel susseguirsi dei vari intertempi. Il rettilineo d’arrivo, illuminato da una lunga serie di candele ai lati della strada, ha aggiunto un tocco ancora più suggestivo all’atmosfera già di per sé estremamente affascinante.
La serata, calda ma non opprimente, ha consentito agli atleti di esprimersi al meglio delle proprie possibilità, e alle 21:00 tutti erano pronti allo start ad attendere lo sparo che puntualmente ha visto i top runners prendere il largo, seguiti da circa 120 corridori di vario livello. La vittoria è contesa fino all’ultimo respiro, ma alla fine il ruandese Jean Baptiste Simukeka (G.S. Orecchiella Garfagnana) riesce a precedere di pochissimo il keniano Dennis Bosire Kiyaka (A. Atl. Dolomiti Belluno), entrambi col tempo di 31:01. Sul gradino più basso del podio l’altro keniano Moses Lekuraa (Atl. Potenza Picena) con 31:43. La gara femminile è meno combattuta, Brigid Jelimo Kabergei (#Iloverun Athletic Terni) col tempo di 34:37 controlla con buon margine su Susan Chembai Aramisi (G.S. Orecchiella Garfagnana) che chiude in 35:15. Al terzo posto Clementine Mukandanga (Atl. Virtus CR Lucca) in 37:09.

Banner

Risultati di spicco tra gli atleti della Milonrunners che si sono presentati con altissimo entusiasmo e voglia di fare bene. Daniele Ermanno supersonico chiude in 38:13 (Personal Best) ed è 2^ di categoria; Salvatore Blaconà, autentico specialista delle competizioni, abbatte per la prima volta e con margine il muro dei 40’, in 39:08, PB e 3^ di categoria; Gabriele Pizzuti conferma le attese e segna 41:46, PB anche per lui e ottimo 2^ di categoria; Carmine Sessa, in preparazione della maratona di Roma, stravolge le leggi dell’allenamento che imporrebbero gambe non veloci e imballate dagli allenamenti lunghi, e conclude con 42:52 (PB); Pietro d’Oppido, alla prima gara su percorso pianeggiante, parte con entusiasmo e resiste, terminando in 43:02; Domenico Fuoco con una conduzione solida e costante, condita da un finale in crescendo segna 46:46 (PB); il veterano Salvatore Fico, non in formissima a causa di alcuni disturbi di salute, onora l’impegno e chiude in 51:46.

Banner

A fine evento le luci vanno via via spegnendosi, ma la Milonrunners ha illuminato splendidamente questa serata che verrà ricordata a lungo dagli atleti che vi hanno preso parte, impazienti di rivivere al più presto emozioni simili.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner