Montepaone, inaugurato il campetto di basket del Comprensivo “M. Squillace” in onore del cestista Tolotti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Montepaone, inaugurato il campetto di basket del Comprensivo “M. Squillace” in onore del cestista Tolotti

  16 agosto 2022 21:02

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

 Grande commozione a Montepaone per l’inaugurazione del campetto di basket dell’Istituto comprensivo statale “Mario Squillace”, in onore di Gustavo Tolotti, famoso cestista ex giocatore della Viola Reggio Calabria  scomparso di recente lasciando una moglie e due figli. L’iniziativa è stata fortemente voluta dal Comitato “Gus nel cuore” e coordinata dal giornalista Marcello Barilla’. Così stasera di fronte ad una folta platea di amici, sportivi, familiari e cittadini è stata scoperta la targa dedicata il all’ex giocatore di basket.

Banner

Banner

Banner

Puntuale l’intervento del sindaco di Montepaone Migliarese: “Abbiamo sposato subito l’iniziativa. Io e Gus ci incrontravamo alle donazioni di sangue, venne da me solo per dirimi che bisognava creare un palazzetto dello sport. Spero di poter essere in grado di realizzare questo suo desiderio”.

Dal canto suo, Donatella Paolino, animatrice del comitatao Gus nel cuore ha detto: “Il Comitato è nato in modo spontaneo. Tutti d’accordo sin da subito, ci accomuna l’amore per Gustavo e il sogno di portare sul territorio la cultura dello sport. Ecco cosa ci h spinto in questa avventura. Ci saranno tante altre iniziative per Gustavo ma essere arrivati per primi a intitolargli qualcosa è molto importante. Ringraziamo la ditta Macri’ che ha realizzato la targa, Francesca Procopio che dedicherà un momento musicale con i ragazzi Grazie il Blu Moon e il Bacio nero che ci hanno offerto l’acqua. Questo è solo l’inizio”.

 Subito dopo, Giuseppe Racchetta, membro del Comitato Gus nel cuore, ha letto una lettera molto toccante di Alessandro Santoro ex capitano della Viola per Gustavo.  Infine, sono arrivate le parole di Angela moglie di Gustavo: “Gus ha spostato la calabresita’ e voleva che qesto campetto diventasse un luogo di sport aperto a tutti secondo le sue linee guida. Oggi in meno di 15 giorni è realtà. Prima della presentazione e della targa la benedizione di Don Bernardo

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner