Morto a Rende il dottore Bruno Mazzei, il cordoglio delle Società Scientifiche di Geriatria

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Morto a Rende il dottore Bruno Mazzei, il cordoglio delle Società Scientifiche di Geriatria

  26 febbraio 2022 17:39

La Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio, la Società Italiana di Gerontologia e Geriatra e l’Associazione Italiana di Psicogeriatria sono profondamente addolorate per l’improvvisa scomparsa del Dr. Bruno Mazzei, conosciuto ed apprezzato Geriatra dotato di indiscutibili qualità professionali, grande umanità ed empatia, rimasto vittima di un incidente stradale a Rende.

Dopo la Laurea conseguita presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, il Dr Mazzei si dedica inizialmente alla Medicina dello Sport, ma già negli anni ‘80 inizia la sua lunga carriera presso l’INRCA di Cosenza e nel 1992 consegue la Specializzazione in Geriatria presso la Scuola dell’Università degli Studi di Messina. La Geriatria diventerà la sua passione principale che guiderà tutta la sua carriera fino alla Responsabilità del modulo autonomo di Psicogeriatria per i pazienti con demenza, alla Direzione della UOC di Geriatria e successivamente del Dipartimento Geriatrico-Riabilitativo dell’INRCA. Parteciperà fin dagli anni ‘90 a numerose attività di ricerca di grande rilievo sotto l’egida della Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio, della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria e della Fondazione Italiana per la Ricerca sull’Invecchiamento, fra cui il Gruppo Italiano di Farmacovigilanza nell’Anziano (GIFA).

Banner

Il suo impegno clinico e scientifico lo porta a contribuire attivamente alla crescita della Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio, di cui è stato presidente regionale per il quadriennio 2002-2005, oltre che della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, dell’Associazione Cardiologi e Specialisti Ambulatoriali SIC-Sport, della Federazione Medico Sportiva Italiana e dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria di cui era attualmente Presidente regionale.

Banner

La consapevolezza degli sforzi necessari per affrontare i complessi bisogni della popolazione anziana lo porta ad impegnarsi in collaborazioni importanti con le associazioni di volontariato, quali l'AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), l'AVULSS (Associazione Volontari Unità Locali Socio Sanitarie) e l’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA). Il suo impegno nell’associazionismo lo porta anche a contribuire alla crescita dei Lions Club, con la fondazione del Club “Rovito Sila Grande” di cui sarà Presidente.

Banner

La Società rivolge ai suoi Familiari un sincero pensiero di vicinanza nella memoria del suo impegno professionale ed umano che continuerà ad essere esempio per molti.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner