Movida incontrollata a Soverato, il consigliere comunale Mannino: “Solidarietà ai carabinieri aggrediti”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Movida incontrollata a Soverato, il consigliere comunale Mannino: “Solidarietà ai carabinieri aggrediti”

  16 agosto 2021 20:00

“Lo scrivente, in qualità di Consigliere Comunale della Città di Soverato, desidera esternare la più ampia e convinta solidarietà ai due carabinieri che, durante lo svolgimento dei loro doveri d’Istituto relativi al controllo del territorio ed al rispetto della normativa anti-Covid, hanno subito, nei pressi di uno locale balneare soveratese un’aggressione da parte di alcuni giovani”. Così in una nota il consigliere comunale,  dott. Giacomo Mannino. 

“La notizia di tale evento gravissimo che è stata riportata  anche da testate giornalistiche nazionali con il titolo “Movida incontrollata a Soverato” provoca un danno all’immagine della nostra Città non meritato.
La maggioranza dei nostri giovani, i nostri imprenditori che con sacrificio investono e lavorano onestamente sul nostro territorio, i turisti rispettosi della nostra città, la nostra comunità, le nostre famiglie, tutti i cittadini non meritano tale onta mediatica negativa.
L’auspicio che i video amatoriali che stanno spopolando sui social possano essere utili per l’individuazione di coloro che, con l’aggressione ai due carabinieri, hanno aggredito e calpestato il concetto di Stato che gli uomini in divisa rappresentano e che hanno difeso, difendono e difenderanno sempre con spirito di sacrificio e di abnegazione.
Al coro oltraggioso, incivile e codardo intonato non solo nei confronti dei due operatori di polizia ma, anche nei confronti di un’intera comunità, lo scrivente risponde con tre frasi che sublimano l’alto valore del servizio svolto dagli uomini in divisa:
“E in questa uniforme di tuo soldato mi riposo come fosse la culla di mio padre” (Giuseppe Ungaretti, Italia).
I Carabinieri, forti del servizio territoriale di prossimità che esprimono, hanno rappresentato il volto della Repubblica nella tutela dei diritti dei cittadini (Dal discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione del 205esimo anniversario della fondazione dell’Arma, 5 giugno 2019).
Questa è l’Arma, fatta di persone normali, umili ma non modeste; di persone che indossano una divisa, sanno qual è il peso di questa divisa e nell’ordinarietà di ogni giorno danno risposte straordinarie (Il Comandante Generale Giovanni Nistri dopo il salvataggio dei 51 bambini presi in ostaggio in un bus a San Donato Milanese).
W i Carabinieri! W le donne e gli uomini in divisa”, ha concluso Mannino.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner