Nasce la Federazione Cosap e Anfedipol”: Scalzo è il rappresentante legale nazionale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nasce la Federazione Cosap e Anfedipol”: Scalzo è il rappresentante legale nazionale
Sergio Scalzo, segretario nazionale Cosap
  25 ottobre 2021 09:32

"Con viva soddisfazione e compiacimento possiamo affermare che sta crescendo e rafforzandosi sempre di più il Cosap, il sindacato dei poliziotti". 

Lo ha dichiarato il Segretario Generale Nazionale Sergio Scalzo.

Banner

Difatti, l’Associazione Nazionale Funzionari e Ispettori Direttivi della Polizia di Stato (ANFEDIPOL), in persona del proprio Presidente Marco Sterpetti, il  29 settembre scorso. ha comunicato al Ministero dell’Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza  dell’avvenuto  recesso dal patto affiliativo a suo tempo sottoscritto con l’O.S. Fsp Polizia di Stato. Il 30 settembre successivo, il Segretario Generale Nazionale del Cosap  (Coordinamento sindacale appartenenti Polizia) ha informato dell’avvenuta sottoscrizione tra  le Organizzazioni Sindacali  Cosap e Anfedipol di un patto di Federazione che assume la denominazione di “Federazione Cosap e Anfedipol”, con sede legale in via Nuova n. 85, Cercolla  (NA) e il rappresentante legale nazionale  della  Federazione è Sergio Scalzo.

Banner

"Il nostro proponimento - scrive Scalzo - è quello di essere il tangibile e vero punto di riferimento per i colleghi e faremo del nostro meglio per essere in prima linea per la tutela dei diritti di tutti, soprattutto in questo periodo decisamente caotico e disordinato  scaturito dalla pandemia del Marzo 2020 che ha attanagliato il nostro Paese oltre che il Mondo intero. Abbiamo a cuore la tutela dei diritti degli Agenti di Polizia per il loro impegno perenne sulle strade del territorio nazionale e negli Uffici stessi. Il nostro impegno sarà pertanto tenace, perseverante ed incessante e sta già portando ad ottimi risultati. La tutela dei poliziotti è importantissima poiché sono loro che tutelano i diritti della collettività, sono loro che quotidianamente rischiano la propria vita indossando la divisa come una seconda pelle". 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner