"Naturium 2021": tutti i premiati. A Montepaone anche de Magistris: "Con me la Calabria sarà la prima regione ad avere l'acqua pubblica"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Naturium 2021": tutti i premiati. A Montepaone anche de Magistris: "Con me la Calabria sarà la prima regione ad avere l'acqua pubblica"
.
  17 agosto 2021 13:51

di ANDREA DAGGIANO

Nella bella cornice dell'anfiteatro di Montepaone lido nei pressi del lido San Felice, l'Alfiere della Repubblica Bernard Dika introduce la serata all'Auditorium: "Naturium da anni ha cercato di promuovere dei valori qui in Calabria, accostandoli a quella che è l'attività dell'economia della vita che è la nostra società. È bellissimo anche quest'anno  premiare tre persone che si impegnano ogni giorno per promuovere i valori nella società e lo fanno in un territorio come quello della Calabria".

Banner

Le creazioni artistiche di Francesca Ciliberti, insieme alle famose illustrazioni di Luca Viapiana confluite nel mazzo di carte del “Mercante in Fiera” dedicato alla città di Catanzaro sono state consegnate ai premiati “Naturium” 2021 Pasquale Montilla, Emanuela Gemelli e Francesco Pungitore.

Banner

Oltre ai premiati e alla presenza del sindaco di Montepaone Mario Migliarese e dell'Avv. Roberta Ussia sul palco era presente Luigi De Magistris: " Ringrazio per l'invito tutti i presenti, la mia è una scelta d'amore per questa terra, perché pur non essendo calabrese, la amo dai miei trascorsi qui in gioventù, dalla villeggiatura, a quando ero magistrato. Una terra meravigliosa con grande risorse archeologiche, parchi naturali. Una terra che ha sorgenti d'acqua ovunque ma che manca di acqua nei rubinetti nella maggior parte dei comuni di questa terra. Se avrò l'onore di diventare il governatore, la Calabria sarà la prima regione d'Italia ad avere l'acqua pubblica. Qui si paga la tariffa più alta per avere servizi meno adeguati, e con quei 320 milioni si può rifondare il sistema sanitario calabrese".

Banner

Pasquale Montilla, oncologo medico, è uno dei massimi esperti nel suo campo. E'  impegnato nella cura delle vittime dell’utilizzo dell’uranio impoverito in diversi teatri di guerra e di altre intossicazioni da sostanze nocive. Il suo protocollo è stato definito “una eccellenza scientifica italiana”. “Rappresenta - secondo “Naturium” - un bellissimo esempio di vita destinata al costante progresso della tutela della salute pubblica. Servizio reso sempre con una straordinaria umanità”.

Laureata in giurisprudenza presso la “Luiss - Guido Carli” di Roma, Emanuela Gemelli è giornalista professionista dal 1995 e lavora per la Rai dal 2000. “Incarna quotidianamente - le motivazioni del premio - le grandi sfide della funzione informativa e culturale del servizio pubblico, con entusiasmo costante, taglio critico e indipendente. A lei un riconoscimento che nasce come un ringraziamento per l’impegno con cui ha saputo valorizzare il volto positivo delle identità territoriali calabresi”.

Giornalista professionista dalla lunga carriera, con incarichi a Roma e in Calabria, Francesco Pungitore è laureato in Filosofia e svolge anche attività di consulente, formatore e docente esperto nei campi della comunicazione digitale e delle scienze umane. “Nel difficile periodo di Dad - argomenta “Naturium” - ha sperimentato con diverse istituzioni scolastiche metodologie didattiche originali e innovative, molto apprezzate sia dagli studenti che dai dirigenti. Espressione generosa di consapevolezza del sapere e di valore dell’essere”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner