Naufragio Cutro, il Pm chiede 20 anni di reclusione per lo scafista 26enne

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Naufragio Cutro, il Pm chiede 20 anni di reclusione per lo scafista 26enne

  27 giugno 2024 14:12

A conclusione della sua requisitoria davanti al giudice dell’udienza preliminare, il pm Pasquale Festa ha chiesto la condanna a 20 anni di reclusione per Mohamed Abdessalem, siriano di 26 anni, ritenuto il sesto scafista del caicco Summer Love, naufragato davanti alla spiaggia di Steccato di Cutro il 26 febbraio 2023 e nel quale hanno perso la vita 94 migranti, tra i quali 35 minori, con un numero imprecisato di dispersi. Abdessalem è imputato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, naufragio colposo e di morte come conseguenza del delitto di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Il ventiseienne era stato arrestato nel dicembre 2023 nel carcere di Lecce dove era detenuto nel contesto dell’operazione ‘Astrolabio’ della Dda della città salentina. Festa nelle sue conclusioni ha ricostruito il viaggio del Summer Love ed ha ribadito, sulla base delle dichiarazioni dei migranti, la sussistenza dell'accusa principale mossa nei confronti di Abdessalem: era lui al timone della barca quando ha fatto l'improvvisa virata facendola schiantare sulla secca di Steccato di Cutro.

Banner

Il pm ha smontato la tesi difensiva contenuta nella lettera prodotta dall'imputato al Tribunale di Crotone nella precedente udienza dell'11 giugno. Lettera nella quale affermava di aver fatto parte dell'equipaggio solo per le condizioni economiche nelle quali si trovava. La sentenza è attesa per il prossimo 5 luglio.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner