'Ndrangheta, processo "Imponimento": Emanuele Stillitani lascia i domiciliari

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images 'Ndrangheta, processo "Imponimento": Emanuele Stillitani lascia i domiciliari

  27 luglio 2022 10:44

Il Tribunale di Lamezia Terme ha depositato l'ordinanza con la quale ha accolto l'istanza degli avvocati Vincenzo Ioppoli e Michele Andreano, difensori di Emanuele Stillitani, imputato con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa nel processo "Imponimento" che si sta celebrando nella città della piana. I giudici hanno sostituto gli arresti domiciliari con l'obbligo di firma. Stillitani era detenuto dal 21 luglio 2020, giorno in cui è è stato emesso il decreto di fermo emesso dalla Procura distrettuale di Catanzaro. 

 Al centro dell’indagine della Dda di Catanzaro la cosca Anello, guidata da Rocco e Tommaso, descritti come capi indiscussi del sodalizio e con il ruolo di promozione e direzione della locale di Filadelfia, in provincia di Vibo Valentia. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner