Neuroscienze per l’educazione sociale e il contrasto alle mafie: da domani a Gerace gli eventi conclusivi del progetto europeo eHONESTY

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Neuroscienze per l’educazione sociale e il contrasto alle mafie: da domani a Gerace gli eventi conclusivi del progetto europeo eHONESTY

  06 maggio 2024 14:11

Iniziano domani a Gerace (fino a venerdì 10 maggio) gli eventi conclusivi del progetto europeo eHONESTY, importante lavoro scientifico incentrato sulla realtà virtuale immersiva come strumento neuro-psicologico per l’educazione sociale e il contrasto alle mafie coordinato dal neurologo calabrese, Salvatore Maria Aglioti, neurologo comportamentale.

I progetti presentati dal prof. Aglioti - Direttore del laboratorio di Neuroscienze Sociali alla Sapienza e della linea Neuroscienze e Società all’Istituto Italiano di Tecnologia - forniscono il quadro di una ricerca estremamente avanzata di grande potenziale applicativo potendo contribuire alla comprensione di fenomeni complessi come quello della criminalità e dell’impatto che la stessa ha sulla collettività.

Banner

L’interessante iniziativa, proposta dalla vicepresidente della commissione contro il fenomeno della 'ndrangheta, della corruzione e dell’illegalità diffusa, Amalia Bruni, ha il patrocinio gratuito del Consiglio regionale della Calabria e della Città Metropolitana.

Banner

Gli eventi conclusivi del progetto eHONESTY a Gerace saranno dedicati alla divulgazione, alla formazione e a dimostrazioni pratiche sul cervello sociale e la realtà virtuale immersiva: l'obiettivo è coinvolgere un ampio spettro di attori per comprendere meglio i processi della criminalità e promuovere una cultura della legalità, a partire dai giovani.

Banner

Gli eventi sono organizzati dal laboratorio CoSAN Sapienza Università di Roma e dalla linea Neuroscience and Society Center for Life Nano&Neuro-Science, Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia (IIT).

L’evento di martedì 7 maggio – che si terrà nella Sala dell’Arazzo di Gerace - ha per titolo: “Le neuroscienze al servizio della società: dalla Neurologia dell’Onestà all’uso della realtà virtuale immersiva come strumento di contrasto alla criminalità organizzata di stampo mafioso”.  L’evento di mercoledì 8 maggio - nella sede del Comune di Gerace - ha per titolo “La realtà virtuale immersiva come strumento neuro-psicologico per l’educazione sociale e il contrasto alle mafie” ed è dedicato alle possibili implicazioni delle nuove tecnologie, in particolare la realtà virtuale immersiva, per il contrasto all’illegalità. Saranno previste dimostrazioni pratiche basate su utilizzo di caschetti per la realtà virtuale immersiva. Anche grazie alla collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale, l’evento è aperto al corpo studentesco di Istituti secondari superiori.

 

Programma di martedì 7 maggio:

10:15 – 10:30 | Accoglienza Partecipanti

Benvenuto ai partecipanti, registrazione e orientamento

10:30-10:40 | Introduzione all’Evento

Apertura ufficiale e introduzione degli obiettivi della giornata

10:40 – 10:55 | Mondi Virtuali per Persone Reali

Salvatore Maria Aglioti

10:55 – 11:20 | Descrizione del Progetto CAMBIO

Matteo Lisi, Valerio Placidi, Alisha Vabba

11:20—11:40 | Sessione Q&A

Domande e risposte dal pubblico e dai partecipanti online

Coordinata da Luca Provenzano, Althea Frisanco, e Martina Fusaro

11:40—12:10 | Pausa (caffè/aperitivo)

Un momento di pausa per socializzare e discutere informalmente

12:00 – 13:30 | Esplorazione linee di ricerca e Dimostrazioni Pratiche di Realtà Virtuale

Quattro postazioni per scoprire di più e provare i nostri esperimenti in IVR

eHonesty (onestà): Marina Scattolin, Luca Provenzano, Noman Zahid

Tocco sociale: Anna Giometti, Martina Fusaro, Stella Petkovic

Leadership femminile: Althea Frisanco, Chiara Cantoni, Federico Rossano

CAMBIO (antimafia): Alisha Vabba, Matteo Lisi, Valerio Placidi

 

 

Programma di mercoledì 8 maggio

10:00 – 10:15 | Accoglienza Partecipanti

Benvenuto ai partecipanti, registrazione e orientamento

10:15-10:20 | Introduzione all’Evento

Apertura ufficiale e introduzione degli obiettivi della giornata

10:20 – 10:35 | (Neuro-)Pedagogia del metaverso

Salvatore Maria Aglioti

10:35 – 10:45 Studiare l’onestà tramite la realtà virtuale immersiva

Marina Scattolin, Giulio Piperno, Luca Provenzano, Stella Petkovic

10:45 –10:55 Sperimentare il tocco di estranei in diverse parti del corpo (esp tocco sociale ed intimo) anche cambiando il proprio aspetto (esperimenti su razzismo e anoressia); Luca Provenzano, Matteo Lisi, Anna Giometti, Martina Fusaro.

10:55 – 11:05 Giochi virtuali per studiare la resistenza alla corruzione e l’omertà

Alisha Vabba, Matteo Lisi, Valerio Placidi, Noman Zahid

11:05 – 11:15 L’incorporamento di eroi virtuali per cambiare le attitudini verso le mafie

Valerio Placidi, Matteo Lisi, Alisha Vabba, Althea Frisanco

11:15 – 11:25 Indossare il corpo di una leader donna

Althea Frisanco, Chiara Cantoni

11:25—11:45 | Sessione Q&A

Domande e risposte dal pubblico e dai partecipanti online

Coordinata da Federico Rossano, Sofia Ciccarone, Olivia Carrubba

11:45—12:15 | Pausa (caffè/aperitivo)

Un momento di pausa per socializzare e discutere informalmente

12:15 – 13:45 | Esplorazione linee di ricerca e dimostrazioni pratiche di realtà virtuale

Quattro postazioni per scoprire di più e provare i nostri esperimenti in IVR

eHonesty (onestà): Marina Scattolin, Luca Provenzano, Noman Zahid

Tocco sociale: Anna Giometti, Martina Fusaro, Stella Petkovic

Leadership femminile: Althea Frisanco, Chiara Cantoni, Federico Rossano

CAMBIO (antimafia): Alisha Vabba, Matteo Lisi, Valerio Placidi

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner