Noto al convegno sugli stadi: "Credo che un impianto fuori sia la migliore soluzione"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Noto al convegno sugli stadi: "Credo che un impianto fuori sia la migliore soluzione"
Floriano Noto al convegno degli architetti sugli stadi
  18 giugno 2024 13:59

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

"Credo che uno stadio nuovo altrove sia la soluzione migliore".

Banner

Ad affermarlo è il presidente del Catanzaro Floriano Noto al convegno dal titolo, “Lo stadio, fenomeno urbano e opera di architettura”, organizzato ieri pomeriggio nella sala delle culture dall'Ordine degli architetti di Catanzaro.

Banner

"Penso che lo stadio debba stare fuori dalla città e quello attuale diventare sede del centro sportivo del settore giovanile. Ogni giorno transiterebbero dal quartiere centinaia di ragazzi. La mia opinione è questa. Lo stadio è bello ma deve essere anche sostenibile".

Banner

Prima di lui, Eros Corapi, presidente dell'Ordine degli architetti di Catanzaro afferma: "Come fa una città come Catanzaro che puntava ad arrivare a 120mila abitanti a passare invece da 95mila a 85mila? Siamo una città in decrescita da quando Università e Regione si sono spostate fuori dalla città. Forse non abbiamo ragionato sul dopo - osserva - .

Poi dice: "Scarsa partecipazione dei cittadini sulle scelte fatte in passato. Vogliamo essere cittadini non sudditi. Siamo in una fase cruciale perché stiamo studiando il piano strutturale e abbiamo notato che non c'è un'area di recupero urbano. L'area di Germaneto è un'area enorme, cosa succede alla città se noi ci mettiamo lo stadio?".

Mentre, il sindaco della città Nicola Fiorita ricorda: "Avremmo voluto essere in una fase diversa dello stadio Ceravolo, ma così non è. I 6 milioni di euro ancora non li abbiamo e quindi lavori questa estate non ne facciamo. Abbiamo tempo per riflettere e qualunque cosa si farà si concorderà con l'Us Catanzaro. Abbiamo la forza di progettare insieme e la debolezza dei fondi irrisori. 6,7milioni sono pochi e dobbiamo decidere come spenderli".

Successivamente, sono intervenuti l'architetto Rosario Luca Provenzano sul tema, "Il quartiere stadio il presente e il futuro", l'architetto Francesco Zangara che ha relazionato sulla situazione degli stadi in Italia.

In video collegamento dal Regno Unito è intervenuto Davide Minniti che ha parlato di stadi e quartieri: la questione inglese.

Mentre, Christian Recalcati ha parlato di edilizia sportiva: motore di sviluppo sociale ed economico.

Per l'Istituto per il Credito sportivo ha parlato Andrea Eufemi focalizzando l'attenzione sulla rigenerazione degli stadi storici nelle città.

Intervento conclusivo riservato all'architetto Massimo Roj, fondatore del progetto Cmr, su "progettare lo stadio del futuro, nuovo modelli e opportunità".

Saluti iniziali degli architetti Giuseppe Macrì e Antonino Renda. A moderare i lavori l'architetto Francesca Savari.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner