Nuova strada di collegamento Catanzaro-Crotone: il Comune di Belcastro abbandona il tavolo di concertazione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nuova strada di collegamento Catanzaro-Crotone: il Comune di Belcastro abbandona il tavolo di concertazione

  09 giugno 2021 09:46

Si è tenuto nella giornata di ieri, presso la sede della Provincia di Catanzaro, l'incontro con i Sindaci dei comuni interessati dal progetto della nuova strada di collegamento Catanzaro Crotone.

LEGGI ANCHE: Collegamento Catanzaro-Crotone in 30 minuti: arriva l'ok al progetto

Banner

Durante l’incontro Il comune di Belcastro si è dissociato abbandonando il tavolo di concertazione, a renderne note le motivazione lo stesso primo cittadino Antonio Torchia, che attraverso una nota stampa spiega:  “Abbiamo abbandonato il tavolo perché  Anas è  venuta meno all’impegno assunto nel mese di aprile, quello di prevedere ad uno svincolo a servizio dei comuni Belcastro, Andali e Cerva, come  promesso sulla sp5 o al bivio Vescovo”.

Banner

“Anziché realizzare lo svincolo a 7 km da Belcastro, come da impegno assunto- ha dichiarato Torchia- lo stesso è stato spostato a 12 km di distanza. Se la premessa era quella di  avvicinare i paesi dell’ entroterra a Catanzaro e Crotone, posso chiaramente affermare che a questo punto è stata disattesa”.

Banner

“Ciò che più mi rammarica- continua il Sindaco di Belcastro- è il non aver tenuto conto del disagio al quale andranno incontro i mezzi pesanti, che si troveranno a dover percorrere un ponte pericolante situato sulla sp 4 per arrivare allo svincolo di Belcastro”.

“Senza alcuna variazione di costo- conclude poi Torchia- basterebbe solo spostare lo svincolo al bivio Vescovo, in zona pianeggiante, evitando il  pericolo di dissesto idrogeologico che potrebbe arrecare il fiume Nasari”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner