Occhiuto: "Spirlì ha retto il governo regionale in condizioni davvero difficili"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Occhiuto: "Spirlì ha retto il governo regionale in condizioni davvero difficili"
Occhiuto e Spirlì
  29 ottobre 2021 14:40

"Raccolgo il testimone di Nino Spirlì, che ha svolto un lavoro complesso, difficile in quest'anno molto triste perché questa legislatura si apre a causa della morte di Jole Santelli. Nino ha retto il governo regionale in condizioni davvero difficili. Sono contento che sia qui con me, fra poco ci metteremo in ufficio e mi dirà quali saranno i primi dossier sui quali bisogna mettersi a lavorare". Così il presidente Roberto Occhiuto al momento del passaggio di consegne con il facente funzioni Nino Spirlì. Una 'cerimonia' avvenuta nel piazzale della Cittadella regionale. 

"Dobbiamo rendere la Calabria una regione in cui ci siano opportunità. Perdiamo tantissime risorse, rappresentate dal capitale cognitivo che le nostre famiglie costruiscono con tanti investimenti sui propri figli e poi i ragazzi lasciano la Calabria. Non è una cosa che riusciremo a fare in qualche mese ma dobbiamo consentire ai giovani di scegliere liberamente se andare via o rimanere. Oggi non lo possono fare", ha detto Occhiuto che ha aggiunto: "Sto pensando con il Governo di inserire una norma che consenta di assumere per rafforzare la burocrazia regionale. A fronte di 600 pensionamenti noi possiamo assumere 17 persone. Ho chiesto di modificare la regola sul turnover che penalizza le Regioni del Sud"

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner