Occhiuto su Spirlì: "E' mancata autorevolezza presidente eletto. Persi 200 milioni sul Covid"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Occhiuto su Spirlì: "E' mancata autorevolezza presidente eletto. Persi 200 milioni sul Covid"

  05 novembre 2021 11:42

All'indomani della nomina a commissario della sanità calabrese, il presidente Roberto Occhiuto annuncia le prime mosse. Prima di presiedere il Comitato di Sorveglianza Por, non ha risparmiato critiche a Nino Spirlì. Secondo il commissario sarebbero stati 'persi' 200 milioni per il mancato rimborso spese Covid.

"Lavoreremo sulla spesa delle risorse che la Regione ha per investirle sul territorio. Sia le risorse disponibili nell'esiguo bilancio e sia nel PNRR. Sono dispiaciuto perché qualche occasione l'abbiamo persa. Ad esempio, ho partecipato alla Conferenza delle Regioni. Sulle risorse che il Governo deve dare alle Regioni per il Covid la media delle richieste che sono state fatte è di 130 euro ad abitante. L'Emilia ha chiesto 170 euro ad abitante, la Calabria ha chiesto 46 euro ad abitante. Se avesse chiesto 146 euro ad abitante avremmo avuto 200 milioni in più per la nostra sanità. In quest'ultimo anno, non c'era un presidente eletto. Ai tavoli del governo e con le altre regioni è mancata l'autorevolezza di un presidente direttamente eletto dai calabresi. Cosa che non avverrà più". 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner