Omicidio Ascone nel Reggino, condannati all'ergastolo la moglie e il compagno

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Omicidio Ascone nel Reggino, condannati all'ergastolo la moglie e il compagno
Un'aula di tribunale
  08 maggio 2024 18:50

La Corte d’assise di Palmi ha condannato all’ergastolo Antonio Figliuzzi, di 51 anni, e a Ilaria Sturiale, di 31 anni, ritenuti responsabili dell’omicidio del marito della donna, Agostino Ascone, scomparso all’età di 36 anni, e mai ritrovato, nel dicembre di 3 anni fa.

I giudici hanno anche condannato, a 24 anni e 6 mesi di reclusione, Giuseppe Trapasso, 31 anni, indicato come complice dei presunti assassini.

Banner

Agostino Ascone, imprenditore agricolo di Taurianova, nella Piana di Gioia Tauro, è scomparso il 27 dicembre 2021 e, secondo l’accusa, è rimasto vittima di lupara bianca. La Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, titolare delle indagini, aveva puntato l’attenzione su Antonio Figliuzzi e Ilaria Sturiale, legati sentimentalmente. Figliuzzi, originario di Rosarno e condannato in passato per mafia, è indicato dagli inquirenti vicino alla cosca di ‘ndrangheta dei Bellocco di Rosarno ed era sposato con la testimone di giustizia Maria Concetta Cacciola, morta nel 2011 dopo avere ingerito acido.

Banner

Ascone, secondo l’accusa, sarebbe stato attirato in una trappola con la scusa di aiutare Figliuzzi e Trapasso, i quali avrebbero simulato un guasto all’auto. Gli investigatori, visionando le telecamere di un locale pubblico e il sistema gps della vettura della vittima, hanno ricostruito gli ultimi momenti di vita dell’imprenditore. Agostino Ascone, secondo la ricostruzione degli inquirenti, si era allontanato con il proprio mezzo assieme a Figliuzzi in direzione di Rosarno, ma sarebbe poi scomparso proprio nei pressi dell’abitazione del Figliuzzi.(AGI)

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner