Omicidio Tersigni a Crotone, pugno duro del giudice: sei condanne (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Omicidio Tersigni a Crotone, pugno duro del giudice: sei condanne (I NOMI)

  07 settembre 2021 13:24

Condanne variabili dai 9 ai 20 anni di reclusione sono state inflitte dal Tribunale di Catanzaro per i sei imputati dell'omicidio di Giovanni Tersigni avvenuto il 7 settembre del 2019 in piazza Albani a Crotone.

Il Gup di Catanzaro, Marco Ferrante, ha condannato con il rito abbreviato a 18 anni e 9 mesi  per Francesco Oliverio (collaboratore di giustizia), ritenuto il mandante dell'omicidio; venti anni è la condanna comminata a Cosimo Berlingieri (ritenuto l'esecutore materiale), difeso dall'avvocato Pietro Chiodo; 18 anni, 9 mesi e 10 giorni a Paolo Cusato, difeso dall'avvocato Aldo Truncé (accusato di avere tentato di far sparire l'arma usata lanciandola su un tetto di una casa nel centro storico di Crotone), 9 anni, 5 mesi per Cosimo Damiano Passalacqua, difeso dall'avvocato Alessio Spadafora) (riconosciuta la semi infermità nonostante il perito nominato dal giudice avesse dichiarato la piena capacità di intendere volere al momento del fatto); 14 anni 5 mesi e 10 giorni Giuseppe Passalacqua (difeso dagli avvocati Gregorio Viscomi e Mario Prato) che avrebbe fatto da palo; 12 anni, 6 mesi e 20 giorni per Dimitar Dimitrov Todorov (che avrebbe accompagnato Berlingieri da Catanzaro a Crotone), difeso dall'avvocato  Francesco Laratta. 

L'omicidio, come detto da Oliverio confessando ai magistrati della Dda di Catanzaro, si è consumato nell'ambito delle diatribe legati al monopolio delle zone di spaccio a Crotone. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner