Operazione "Anteo". Non ci sono gravi indizi di colpevolezza: il Riesame rimette in libertà Marchese

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Operazione "Anteo". Non ci sono gravi indizi di colpevolezza: il Riesame rimette in libertà Marchese

  21 giugno 2021 11:14

Torna in libertà Giuseppe Marco Marchese, 32 anni, di Chiaravalle Centrale, arrestato nell'ambito dell'operazione "Anteo", il blitz guidato dalla Dda di Catanzaro contro un presunto giro di spaccio di sostanza stupefacente nel Soveratese. 

Difeso dall'avvocato Fabio Tino, Marchese si è presentato davanti ai giudici del Tribunale della Libertà: i magistrati Aragona, Cappai e Valenzi hanno così annullato la misura cautelare per mancanza di gravità indiziaria.

Il 32enne di Chiaravalle è accusato di estorsione con il metodo mafioso: su questo, la difesa ha dimostrato che suo cliente avrebbe aiutato la presunta vittima con un prestito di 400 euro per la gravidanza della moglie. 



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner