Operazione "Scolacium" nel Catanzarese, in 5 restano in silenzio davanti al gip

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Operazione "Scolacium" nel Catanzarese, in 5 restano in silenzio davanti al gip

Abruzzo e Lanzellotti si difendono davanti al giudice

  26 febbraio 2024 18:00

Si  sono avvalsi della facoltà di non rispondere davanti al gip Sandro Ielapi, (cl 75) di Cortale e Dimitrov Adrian Domianov (cl 84) di Squillace difesi dall'avvocato Antonio Lomonaco; Bruno Francesco (cl 70) di Vallefiorita e Danilo Vitello di Vallefiorita (difesi dagli avvocati Staiano e Lomonaco) e Gennaro Felicetta (cl 92) di Vallefiorita difeso dall'avvocato Salvatore Staiano.

Ha risposto, al contrario,  a tutte le domande del giudice, Bruno Abbruzzo (cl 88) di Borgia dichiarandosi  estraneo alle contestazioni. Così come  l'imprenditore, Paolo Lanzellotti, 47 anni, di Amaroni assistito dall'avvocato Giuseppe Vatrano che ha risposto e ha respinto ogni addebito.

Banner

Tutti, sono coinvolti nell'inchiesta "Scolacium" della DDA di Catanzaro che ha fatto luce su  due gruppi affiliati alla 'ndrangheta che avrebbero   trasformato il panorama criminale di Borgia, Vallefiorita e aree circostanti.

Banner

Associazione di tipo mafioso armata, concorso esterno in associazione mafiosa, e altri gravi reati, anche aggravati dalle  modalità e finalità mafiose, estorsione, reati in materia di armi, detenzione e traffico illecito di stupefacenti, ricettazione, sequestro di persona, furto in abitazione e danneggiamento seguito da incendio:  queste le accuse a vario titolo che il 22 febbraio  mattina hanno portato all'arresto di 22 persone. 

Banner

Nel collegio difensivo gli avvocati Salvatore Staiano, Antonio Lomonaco, Francesco Vonella, Rossella Cantaffa, Gennaro Pierino Mellea,  Maria Teresa Camastra. 
LEGGI QUI CRONACA DEL BLITZ E NOMI DI TUTTI GLI INDAGATI

LEGGI QUI LE ACCUSE AGLI IMPRENDITORI

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner